Promozione, La Nuova Sant vince il derby: battuto il Sant’Omero 2-1

NUOVA SANTEGIDIESE: Canella, Tarquini (58’ Caioni), Speranza, Pietrucci, Bizzarri, Faragalli, Di Giorgio, Carboni (88’ Cimiconi), Rosa (79’Cialini), Traini, Nepa (66’Di Blasio)

 

A disposizione: Benigni, Zenobi, D’Egidio, Giorgi, Marozzi. ALL. Nardini

 

SANT’OMERO: Alessandrini, Marziani, Pietropaolo, Di Amario (55’Di Eusebio), Fortunati, Adamoli, Spinozzi (70’Vanacore), Costantini, Giglio, Tomassini (64’Pediconi), Fini.

A disposizione: Spinelli, Di Pietro, Di Marco, De Berardinis, Di Fabio, Cardelli. ALL. Calabrese

 

RETI: 37’ pt. autogol  Marziani (SE),  65’Rosa (SE), 72’ Pediconi (SO)

Ammoniti: Tarquini, Carboni, Traini (SE); Spinelli (dalla panchina),  Di Eusebio (SO)

Espulsioni:  Adamoli (SO).

Arbitro:  Di Reda (Bernardini-Flaviano).

Note recupero: 2’ pt., 5’st.

Davanti ai tanti tifosi arrivati per sostenere i padroni di casa, la Santegidiese si aggiudica il derby contro il Sant’Omero  in una partita non bellissima dal punto di vista delle occasioni ma ben giocata tatticamente da entrambe le squadre.

Prima mezz’ora di stampo giallorosso: tanto possesso palla ma la squadra di Nardini che non riesce ad essere pericolosa in zona gol se non con qualche cross ben difeso dalla squadra ospite.  Al 25’arriva la prima occasione per il Sant’Omero: cross basso da sinistra di Spinozzi, la palla arriva nell’area piccola dove Giglio cicca clamorosamente il pallone e si divora il gol del vantaggio.

Passano cinque minuti e ancora ospiti pericolosi: il n°11 Fini riesce ad entrare in area e calcia in porta ma il suo sinistro è ben respinto da Canella. Nel miglior momento dei biancazzurri arriva però il gol della squadra di casa. Va via sulla fascia Di Giorgio, mette un cross basso e teso che arriva sul secondo palo, Marziani sbaglia incredibilmente il rilancio e infila il pallone nella propria porta. Il primo tempo scivola via senza ulteriori patemi per la difesa giallorossa.

Nel secondo tempo la partita diventa più tesa e le occasioni ne risentono. Al 65’ arriva la prima azione e il raddoppio della Santegidiese. Punizione tanto splendida quanto sfortunata di Nepa:  la palla supera la barriera ma sbatte sulla traversa e rimbalza in campo, Rosa però è il più veloce di tutti e di testa insacca a porta vuota. Raddoppio della squadra di casa che va ad esultare sotto lo spicchio occupato dagli Ultras santegidiesi.

Passano solo sette minuti e il Sant’Omero accorcia le distanze. Grande giocata in area del neo entrato Pediconi che salta un uomo e a tu per tu con il portiere non sbaglia. Gli ospiti premono alla ricerca del gol del pareggio ma si espongono al contropiede avversario. Proprio su uno di questi contropiedi Cialini si invola tutto solo verso la porta ma viene fermato irregolarmente da Adamoli, l’arbitro non può far altro che espellere il n°6 biancazzurro. L a Santegidiese riesce ad amministrare il vantaggio e a due minuti dalla fine va vicina al gol: Di Giorgio con una gran giocata salta due uomini ma davanti alla porta spara addosso al portiere.

Questa si rivela essere l’ultima occasione della partita. I giallorossi vincono meritatamente, bene anche il Sant’Omero, molto meglio rispetto alla partita con il Fontanelle, ma poco incisivo sotto porta. Adesso entrambe le squadre si prepareranno al meglio per il turno infrasettimanale.

 

DANIELE DI ALESSANDRO