Il Villa 2015 supera 1-0 il Pontevomano VIDEO

Villa 2015 (4-4-2): Egidio De Luca, De Marinis, Giancristofaro, Ippoliti, Buonafortuna, Fulvi (42’ st Delle Donne), Pasqualone (27’ st Di Marco), Bernabeo (46’ st Paravati), Valdes (25’ st G. Di Moia), Di Pentima A disposizione: Prodon, Tediane, S. Di Moia, Berardinelli, Tannini Allenatore: Di Biccari
Pontevomano (4-3-1-2): Montesi, Cimini (10’ st Di Domenico), Angelozzi, Campanile (6’ st Esposito), Cardile, Marcozzi, Mastrilli (25’ st Leoni), Bolzan, Di Eleuterio (39’ st Pallitti), Francia, Di Francesco (25’ st D’Orazio) A disposizione: Farnese, Dalfonso, Pallandrani, Natali Allenatore: Piccioni
Arbitro: Sciolti (sezione di Lecce)
Assistenti: Nunziata (sezione di Sulmona) e Salvati (sezione di Sulmona)
Marcatori: 36’ st Fulvi
Ammoniti: Cardile, Di Domenico, Angelozzi (P)
Espulsi: nessuno
Note: recupero 0’ pt 5’ st, angoli 3-5 per il Pontevomano

Francavilla al Mare. Secondo successo in campionato per il Villa 2015 che supera tra le mura amiche il Pontevomano di misura, 1-0, grazie alla rete di Fulvi al 36’ della ripresa, l’altro successo villese è datato 4 ottobre quando la squadra di Di Biccari superò, sempre in casa, la Tornese con il medesimo punteggio. Per quanto visto in campo forse gli ospiti avrebbero meritato qualcosa in più, anche se al Villa va il merito di aver saputo contenere le incursioni avversarie e di essere riuscito a colpire al momento giusto.

La cronaca

Al 2’ buon fraseggio dei padroni di casa, Giancristofaro appoggia per Bernaeo la cui conclusione è imprecisa e termina sul fondo. Al 10’ Di Eleuterio riceve dalla destra da Mastrilli, controlla, si gira, elude i centrali e di sinistro manda sul fondo. Al 30’ sugli sviluppi i n calcio di punizione battuto da Bernabeo protesta il Villa 2015 per una presunta mano galeotta in area.
Nella ripresa al 5’ sugli sviluppi di un fallo laterale Di Francesco mette pericolosamente in mezzo ma non trova compagni pronti per la deviazione vincente. Al 9’ punizione dal limite rasoterra di Ma strilli, blocca Egidio. Al 22’ protese del Potevomano per un presunto fallo in area di Egidio in uscita su Di Eleuterio. Al 35’ lo stesso numero 9 ospite conclude centralmente, è attento e ben piazzato Egidio. 1’ dopo è il Villa 2015 a passare in vantaggio con un lancio di Di Marco che pesca in area Fulvi che evita la resistenza di Cardile e con un diagonale insacca. Al 47’ buona opportunità per Leoni sul cui colpo di testa para l’estremo di casa.

Le dichiarazioni dei due tecnici
Tommaso Di Biccari (allenatore Villa 2015): “Una partita equilibrata dove le squadre si sono un po’ studiate all’inizio e forse la paura di perdere o di vincere l’ha fatta da padrona. È stata una partita fondamentalmente brutta, di occasioni da gol non ce ne sono state tante da entrambe le parti, probabilmente noi ci abbiamo creduto di più nel momento migliore e siamo riusciti a passare. Sapevamo dell’importanza della partita perché sapevamo che con il Pontevomano ci giocheremo gran parte della salvezza, speriamo di domenica in domenica di poter fare più punti possibili, poi più in là vedremo com’è la situazione. Il fattore campo a volte ci dice bene, come oggi, e altre volte ci dice anche male, stiamo facendo bene anche fuori casa, sono contento di come i ragazzi si stanno esprimendo, manca qualcosina però vedremo di trarre il meglio da quello che abbiamo”.
Walter Piccioni (allenatore Pontevomano): “Penso che oggi non meritavamo assolutamente di perdere, però nel calcio chi vince ha sempre ragione. Purtroppo abbiamo sbagliato, una palla nostra al limite dell’area al posto di creare una palla gol abbiamo preso un contropiede e addirittura un gol. Non si può prendere un gol per una palla, nonostante abbiamo sbagliato una giocata, persa al limite dell’area avversaria. Vuol dire che abbiamo dei limiti, dobbiamo migliorare su quei limiti, il problema è che giochiamo ogni tre giorni e non c’è nemmeno la possibilità di lavorare e di migliorare. Bisogna rimboccarsi le maniche e pensare già a domenica perché l’unica strada è quella di voltare pagina e pensare alla prossima. Sicuramente oggi ho visto una squadra che non è mai andata in difficoltà perché loro non hanno mai tirato in porta e non si sono mai avvicinati alla nostra area di rigore. Però poi abbiamo dei cali di concentrazione, dei limiti che ci compromettono anche delle buone prestazioni perché secondo me nonostante oggi il risultato più giusto sarebbe stato quello del pareggio, se una squadra doveva vincere quella doveva essere la nostra. Però nel calcio chi vince ha sempre ragione, quindi complimenti a loro”.

SOSTIENI CITYRUMORS
Svolgiamo il nostro lavoro con continuità e professionalità, tutti i giorni con notizie puntuali e gratuite.
Questo lavoro ha un costo, per questo abbiamo bisogno di te e del tuo aiuto.
Diventa un sostenitore attivo di cityrymors, anche con un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro.
CLICCA QUI e diventa un sostenitore di cityrumors
Grazie! La Redazione.