-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Eccellenza, prodezza-D’Alessandro: il Giulianova vince anche a Martinsicuro (1-2) VIDEO

Ultimo Aggiornamento: domenica, 4 Marzo 2018 @ 18:51

Martinsicuro: Osso, Silvestri (30’st Dolegowski), Ferretti, Cucco, Fiscaletti (40’st Ruggieri), De Cesaris, Di Giorgio, Pietropaolo (13’pt Bellini), Maio, Nepa, Lattanzi (12’st Carboni). A disp. Cannella, Ferrari, Biagetti. All Di Fabio

 

Real Giulianova: Orsini (20’st Abate), Del Grosso, Lenart, Fuschi, Di Lallo (20’st Lanza), Balducci, Di Paolo (12’st Vitelli), Pagliuca (18’st D’Alessandro), Tozzi Borsoi, Francia, Flavioni. A disp. Antonelli, Moriero, Barlafante. All. Piccioni

Arbitro: Giampietro di Pescara

Reti: 36’pt Di Paolo (G), 14’st Maio (M), 27’st D’Alessandro (G)

Note. Spettatori mille circa. Angoli: 4-5. Ammoniti: Cucco, De Cesaris, Dolegowski, Ruggieri (M); Di Lallo, D’Alessandro (G). Recuperi: 1’, 7’

 

Nelle scuciture e nella cura dei dettagli il Real Giulianova costruisce l’ennesima impresa stagionale, quella che nella sostanza spiana definitivamente le porte verso la serie D. Di Paolo prima e D’Alessandro con una prodezza (nel messo la stoccata del solito Maio), consentono ai giallorossi di vincere anche a Martinsicuro (unico campo ancora inviolato). Giulianova tosto e pragmatico, anche nella fase più complicata della contesa. Martinsicuro che esce battuto ma non certo ridimensionato.

La squadra di Di Fabio, che perde Pietropaolo ad una manciata di minuti dall’avvio, offre la solita prestazione fatta di intensità e capacità di ripartire negli spazi e che ha il merito di provare a fermare la capolista fino all’ultima stilla di energia. Nel “Tommolini” gremito come non mai va in scena una gara fisica, a tratti anche spigolosa, ma molto bella sul piano dell’agonismo e dell’applicazione tattica. Il Giulianova gioca con personalità, tiene strette le linee e occupa la metà campo avversaria.

I “neri” di casa quando hanno campo provano sempre ad accelerare. Nel primo tempo il Martinsicuro sfiora il vantaggio con l’ex Bellini (decisivo Orsini, poi nella ripresa costretto ad uscire per un infortunio), poi a sbloccare la situazione è Di Paolo, predatorio nell’anticipare Cucco e girare alle spalle di Osso un rifornimento di Del Grosso. Nella ripresa torna in campo un Martinsicuro quasi tarantolato, che affonda sulle corsie laterali. Il pari è quasi conseguenziale.

Da un traversone di Bellini arriva l’inzuccata di Maio che riporta tutto in parità. Piccioni, che nel frattempo perde Orsini e Di Paolo, getta nella mischia D’Alessandro, che al 27’ disegna un piazzato da applausi che non dà scampo ad Osso e manda in estasi il popolo giallorosso. Tutto nato da un errore in disimpegno e un piazzato conquistato da Tozzi Borsoi.

Il finale di gara resta appassionante, con i giallorossi che provano a piazzare il colpo del ko e il Martinsicuro che resta in scia e sfiora il in un paio di occasioni (in pieno recupero Abate dice di no al sinistro ravvicinato di Ferretti). La solidità del Giulianova non viene però scalfita e ora il traguardo della quarta serie D va solo vidimato.

 

IL GOL VITTORIA

 

FINE PARTITA

 

 

LE INTERVISTE

 

 

 

 

-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate