venerdì, Febbraio 3, 2023
HomeSport AbruzzoAbruzzo calcio dilettantiEccellenza, perla di Bisegna: l’Ovidiana impone il primo stop al Giulianova

Eccellenza, perla di Bisegna: l’Ovidiana impone il primo stop al Giulianova

Giulianova – Ovidiana Sulmona 0-1

 

Giulianova: Boccanera, G.Lenoci (22’st Barlafante), Tempestilli, Fed.Di Paolo (35’st Rossi), Alessandretti, Rinaldi (10’st Fra.Di Paolo), Iacovoni (42’st Di Giuseppe), La Barba, Persiani, Cerasi (28’st Bracciatelli), Bana. A disp. D’Angelo, Maffione, Barbarossa, N.Lenoci. All. Cerasi

Ovidiana Sulmona: Fanti, Del Gizzi, Pelino, Quaranta (1’st Bisegna e dal 25’st Colettio), Buttari (14’pt Falce), Valente, Hallulli, Mecomonaco (1’st Di Giannantonio), M.Blanco (12’st Pendenza), Hjseni, R.Puglielli. A disp. Di Domenico, J.Puglielli, D’Alessandro, Di Ciccio. All. Bernardi

Arbitro: Valcaccia di Castellammare di Stabia (Cocciolone-Monaco)

Rete: 17’st Bisegna
Note. Spettatori 1500 circa. Angoli: 4-1. Ammoniti: G.Lenoci, Tempestilli, Iacovoni, Rossi (G); Quaranta, Di Giannantonio (O). Recuperi: 2’, 7’

Il Giulianova inciampa. Si ferma dopo 7 gare la striscia vincente dei giallorossi che cadono, al Fadini, per opera del Sulmona, incerottato (e che perde per un grave infortunio anche Buttari in avvio), ma che sforna una prova di grande carattere e applicazione. E trova il gol dal tre punti grazie ad una prodezza balistica di Bisegna nella prima parte della ripresa. Gli episodi fanno schiumare di rabbia il Giulianova, ma i giallorossi perdono strada facendo la lucidità nella fase di avvicinamento alla terza quarti avversaria.

 

E’ una partita “sporca” quella del Fadini, nel quale il Giulianova prova a dettare ritmi e possesso, mentre gli avversari giocano costantemente dietro la linea della palla provando a tenere strette le linee. Il Giulianova, che gioca con la difesa a tre, non trova grandi spazi in avanti, mentre è l’Ovidiana a farsi pericolosa al 28′ con Blanco, chiuso in extremis da Tempestilli. Il pericolo corso accende il Giulianova che sfiora il vantaggio al 29′ con una doppia opportunità. Fanti si oppone al tentativo di La Barba, poi sul proseguimento dell’azione Persiani manca di poco il bersaglio rosso. Insiste la squadra di Cerasi: l’inzuccata di Persiani, su azione d’angolo, è alta.

 

Al 39′ in campo largo Persiani arriva alla conclusione: Fanti è ancora reattivo, poi Quaranta si oppone con il corpo sul tap-in di La Barba. La ripresa inizia con lo stesso canovaccio, con il Giulianova proteso all’offensivo, mentre Bernardi apporta delle varianti, con l’ingresso di Pendenza e Bisegna poi decisivo. I giallorossi ci provano con Persiani, sull’imbucata di Cerasi: Fanti è ancora reattivo. Mentre la sequela delle proteste giallorosse inzia al 7′ con Persiani che lamenta un fallo, ma il direttore di gara, il campano Valcaccia, fa proseguire. L’Ovidiana di tanto in tanto riparte in contropiede: è alto il destro di giro di Pendenza, al 13′. Ma è una sorta di preludio al gol-vittoria che arriva al 17′: ripartenza manovrata degli ospiti, palla a Bisegna che trova l’angolo giusto con un sinistro delizioso. Il Giulianova, colpito nell’orgoglio, prova a reagire, ma la fa non sempre con la giusta lucidità. Cerasi che già sulla 0-0 aveva irrobustito il reparto avanzato, torna alla difesa a 4.

Protestano i giallorossi al 33′ per una trattenuta in area ai danni di la Barba. L’arbitro fa cenno di proseguire e ne fa le spese anche Cerasi, allontanato dalla panchina. Il Giulianova fattura anche qualche buona opportunità per arrivare a pari. Al 36′ Barlfante da due passi calcia sul fondo. Mentre l’azione di forza di Francesco Di Paolo, al 39′, produce un diagonale impreciso. La pressione del Giulianova non produce sbocchi, e la punizione di Francesco Di Paolo, al 52′, che si perde oltre la traversa fa evaporare l’ultima possibilità per i giallorossi di evitare lo stop casalingo.

BREAKING NEWS PIU' LETTE

ARTICOLI SUGGERITI

RELATED ARTICLES