giovedì, Dicembre 8, 2022
HomeSport AbruzzoAbruzzo calcio dilettantiEccellenza, Giulianova a valanga: i giallorossi tornano soli in testa

Eccellenza, Giulianova a valanga: i giallorossi tornano soli in testa

Giulianova – Alba Adriatica 6-1

 

Giulianova: Boccanera, Di Giuseppe, La Barba (36’st Crimaldi), Barbarossa (18’st Cipriani), Alessandretti, Rinaldi, Maffione, Cerasi (15’st N.Lenoci), (Fra.Di Paolo (9’st Rossi), Bracciatelli (1’st Barlafante), Bana. A disp. D’Angelo, Tempestilli, Elia. All. Cerasi

Alba Adriatica: Barduagni (21’st Porrini), Capocasa, Polletta (33’st Stefania), Emili, Dolegowski, Mosella, Colucci, Pincelli (21’st Natale), Torre (1’st Giri), Passamonti, Padovano. A disp. Agrebi, Sterpi, Pantoni, Branno. All. De Amicis

Arbitro: Di Monteodorisio di Vasto (Monaco-Amelii)

Reti: 16’pt Fra.Di Paolo, 19’pt Bracciatelli, 45’pt Alessandretti, 8’st Bana, 38’st Rossi, 46’st Colucci, 47’st Crimaldi.

Note. Spettatori oltre mille. Angoli 4-4. Ammoniti: Barbarossa (G); Passamonti (A). Recuperi: 1,’ 3’

Giulianova senza freni, Alba Adriatica che non sfigura, almeno nella prima frazione, ma che incassa gol con troppa facilità. Torna a comandare in solitaria la classifica la squadra di Cerasi, che ritrova il successo interno e griffa il tabellino con sei marcatori diversi. Al Fadini la partita va in archivio dopo 45’: il Giulianova, a differenza di altre volte, è cinico in fase offensiva, mentre l’Alba Adriatica se la gioca a viso aperto.

 

E l’approccio degli uomini di De Amicis non è male: minuto 10’. Pincelli fa viaggiare nello spazio Padovano che getta alle ortiche una palla gol clamorosa. Il Giulianova, che opera delle rotazioni in formazione anche in vista dell’impegno di Coppa, si vede al 13’. Piazzato di Francesco Di Paolo e volo plastico di Barduagni. E’ una sorta di prova generale del vantaggio che arriva 3’ più tardi. L’attaccante si gira e poi calibra un destro di collo pieno che muore sotto la traversa. Passano altri 3 giri di lancette e i giallorossi raddoppiano: la chiusura difensiva dei rossoverdi apre un’autostrada per Bana, che rifinisce per Barbarosssa, che di prima mette Bracciatelli di mettere dentro. L’Alba Adriatica, progressivamente perde alcune delle sue certezze e il Giulianova prima del riposo trova il gol del 3-0. Angolo di Bracciatelli e stacco imperioso di Alessandretti.

 

Al rientro in campo gli ospiti provano a tornare in linea di galleggiamento. Al 4’ ci prova Padovano. Para Boccanera. I giochi, nella sostanza si chiudono all’ottavo. L’Alba parte in contropiede in superiorità numerica, ma la rifinitura è sbagliata. Sul rovesciamento di fronte il pallone arriva a Bana che lo scarica di forza sotto la traversa. Con i tatticismi messi in soffitta già da tempo, la partita scivola via con diversi rovesciamenti di fronte. Al 38’ i giallorossi trovano il quinto gol con Rossi che prende d’infilata la retroguardia avversaria, resiste al ritorno al portiere e mette dentro. Nel recupero arrivano altre due marcature che non mutano la sostanza della sfida. Al 46’ Colucci, dopo uno spunto personale, supera Boccanera. Mentre all’ultimo sussulto Crimaldi, complice una devazione, mette dentro. Il successo, il decimo stagionale, consente al Giulianova di riprendersi il timone della classifica in attesa di una settimana intensa: mercoledì l’impegno di coppa e sabato l’anticipo con il Pontevomano.

 

BREAKING NEWS PIU' LETTE

ARTICOLI SUGGERITI

RELATED ARTICLES