6.5 C
Abruzzo
venerdì, Agosto 12, 2022
HomeSport AbruzzoAbruzzo calcio dilettantiPromozione, Sant’Omero-Celano 0-2: Palmense stecca l’esordio

Promozione, Sant’Omero-Celano 0-2: Palmense stecca l’esordio

Ultimo Aggiornamento: sabato, 28 Ottobre 2017 @ 11:33

Sant’Omero: Di Giuseppe, S.Bizzarri, Di Fabio, Casali (1’st Camaioni), Ricci, Di Silvestre, Cimiconi (30’st Costantini), Di Eusebio, D’Ignazio, Nardini, Pietrucci. A disp. Ayoubi, Sciamanna, Recinella, De Amicis, Di Amario. All. Pennesi

 

Celano: Fanti, Ciccarelli, Del Vecchio, Morelli, Villa, Tuzi, Ranieri (36’st Fellini, 48’st Di Girolamo), Santucci, Curri, Di Gaetano, Dionisi. A disp. Ciciotti, Fracassi, Fantozzi, Simone, Baruffa. All. Scatena

 

Arbitro: Gentile di Teramo (Cialini-Mazzocchetti)

 

Reti: 37’pt Morelli (rig.), 9’st Tuzi

 

Note. Angoli 8-2. Ammoniti: S.Bizzarri, Di Fabio, D’Ignazio, Santucci, Di Gaetano. Recuperi: 0, 3’

 

 

Il Sant’Omero stecca la prima. Il Celano ringrazia e si porta a casa il primo successo della stagione.

Gli episodi, nel bene e nel male, indirizzano la contesa in una certa direzione, ma resta la sensazione netta di un modo diverso di gestire la contesa. Il Sant’Omero viaggia a corrente alternata e paga dazio a degli errori.

I marsicani, invece, hanno una tempra tosta, lottano con ardore e concedono, tranne che nel finale, le briciole agli avversari.

 

La sfida del Comunale se la aggiudica la rinnovata squadra di Scatena, che sarà anche partita in ritardo ma che ha già una sua precisa identità. Fisionomia che il Sant’Omero, in attesa di controprove, deve ancora trovare, visto il complesso molto ringiovanito.

 

La squadra di Pennesi, in ogni caso, non parte male e in avvio crea le premesse per il vantaggio. Minuto 10′, D’Ignazio sfrutta la sua velocità negli spazi e scarica un destro molto potente da posizione defilata: Fanti, tra i migliori, non si fa sorprendere. Il Sant’Omero è più propositivo, il Celano sempre molto attivo sul piano del pressing. Al 22′ è alto il tentativo dalla distanza di Pietrucci.

 

Il Celano sblocca la situazione al 37′: Di Paolo tocca in area Ranieri. L’arbitro su segnalazione dell’assistente concede il penalty. Nonostante le proteste, Morelli dal dischetto è lucido.

 

In avvio di ripresa, Pennesi rinuncia a Casali (guai fisici) e inserisce un secondo attaccante di ruolo, Camaioni.

Nemmeno il tempo di metabolizzare, che gli ospiti trovano il raddoppio. La retroguardia di casa si addormenta sul piazzato di Morelli e per Tuzi è quasi un gioco da ragazzi spedire alle spalle di di Giuseppe.

Il gol del 2-0 spegne sul nascere i propositi di reazione della Palmense, che fatica e non poco nel produrre temi offensivi di una certa intensità.

Anzi sono gli ospiti, con Curri al 19′ ad avere la palla del 3-0.

Il Sant’Omero ha un moto d’orgoglio e prova a rientrare.

Al 25′ meriterebbe miglior fortuna l’iniziativa di D’Ignazio con la botta del limite che è alta di poco.

Minuto 34′: la palla buona capita sui piedi di Camaioni che però conclude in bocca a Fanti in disperata uscita.

Non è giornata per l’attacco della Palmense, come evidenzia l’episodio al 38′ che vede protagonista D’Ignazio, fermato in prossimità della linea di porta.

In pieno recupero la squadra di casa fruisce di un rigore, anche questo dubbio.

D’Ignazio prova la battuta di potenza, ma Fanti compie un autentico miracolo. Non c’è più tempo. Il Sant’Omero deve ritrovarsi in fretta, mentre il Celano inizia nel migliore dei modi il suo percorso di rinascita.

ARTICOLI CORRELATI

RELATED ARTICLES

ALTRI ARTICOLI DI OGGI

NEWS DALLA TUA CITTA'