Chieti Calcio: si dimette Ronci, squadra momentaneamente affidata a capitan Del Grosso

Ultimo Aggiornamento: venerdì, 3 Novembre 2017 @ 8:06

Chieti. Dopo la sconfitta esterna nel derby con l’Avezzano, il tecnico del Chieti Donato Ronci ha rassegnato le dimissioni insieme al suo staff.

 La società per il momento ha deciso di affidare la squadra al capitano, Federico Del Grosso, nel frattempo si valutano tra opzioni per la nuova guida tecnica sulle quali le bocche sono cucite.

 “È un momento difficile per tutti per le dimissioni di Donato e per la classifica – ha esordito il presidente del Chieti, Giorgio Pomponi – speriamo di uscirne al più presto. Ci scusiamo con tutti quelli che ci hanno seguito per le delusioni che stiamo dando domenica dopo domenica, siamo i primi ad essere dispiaciuti. Siamo rammaricati per la vicenda di Donato in primis come uomo. Stiamo cercando di portare avanti delle scelte anche in vista della prossima stagione. Noi ci abbiamo sempre messo la faccia sin dal primo giorno, anche la squadra ce la sta mettendo. Domenica la squadra sarà tenuta in mano dal capitano, è una sorta di autogestione. Per la guida tecnica stiamo valutando tre opzioni per concludere la stagione in maniera dignitosa”.

 “Abbiamo fatto una scelta coraggiosa che però riteniamo giusta – ha dei sacrifici e per chi ci sta mettendo la faccia. Lo abbiamo fatto per permettere alla società di operare in maniera più serena e mirata. Non abbiamo paura, ma sono convinto che questo ci faccia tirare fuori il meglio di noi stessi e ci faccia risolvere questa situazione”.

 “Noi sin dall’inizio non volevamo questi risultati, avevamo fiducia del tecnico che ha cercato di fare calcio in una situazione molto difficile che abbiamo ereditato. Il presidente quest’anno sta pagando le colpe delle altre stagioni. Questo è un campionato tosto dove le altre compagini sono tutte attrezzate e dove le realtà marchigiane hanno una situazione economica diversa da quella nostra. Mi dispiace per come si sono messe le cose, stiamo cercando di guardarci intorno per trovare le soluzioni per uscire da questa situazione”.

Francesco Rapino