-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Il Pescara non vince più: pari contro l’Entella

PUBBLICATO IN:
Ultimo Aggiornamento: lunedì, 11 Ottobre 2021 @ 22:56

Virtus Entella (4-3-1-2): Paroni; Di Cosmo, Coppolaro, Silvestre, Barlocco; Dessena, Paolucci, Rada; Schenetti; Capello, Lescano. A disposizione: Borra, Bruno, Alessio, Magrassi, Lipani, Karic, Morosini, Cicconi, Macca, Merkaj, Maezzi. Allenatore: Volpe.

Pescara (3-4-3): Sorrentino; Cancellotti, Ingrosso, Illanes; Zappella, Memushaj, Pompetti, Nzita; Clemenza, De Marchi, D’Ursi. A disposizione: Radaelli, Frascatore, Rasi, Sanogo, Ferrari, Bocic, Veroli, Galano, Marilungo, Rauti. Allenatore: Auteri.

Reti: 24’ De Marchi, 36’ Lescano, 62’ Schenetti, 72’ Pompetti

Arbitro: Matteo Gualtieri di Asti

Vuole tornare a vincere, il Pescara, dopo un paio di pareggi e la prima sconfitta subita dalla Reggiana. Per il posticipo con l’Entella, Auteri schiera Clemenza con De Marchi e D’Ursi; Volpe risponde con Schenetti dietro a Capello e Lescano.

Sono i biancazzurri a rendersi subito pericolosi al 5’: Paolucci perde palla, D’Ursi pressa, recupera e lancia la volata a Clemenza contro Paroni, ma il portiere ligure è bravo a rimanere in piedi e si tuffa a toccare quel tanto che basta per annullare quello che sembrava un goal fatto. Non sbaglia, invece, al 24’ De Marchi: lancio dalla mediana di Cancellotti che scavalca tutta la difesa, De Marchi stoppa solo sul limite, controlla e la mette alle spalle di Paroni. 0-1. La manovra del Pescara sembra prevalere ma i liguri tengono bene il confronto e al 36’ agguantano il pari: Dessena vince un paio di rimpalli sulla destra e crossa nel mucchio, flipper ripetuto e Lescano riesce nella zampata che punisce Sorrentino. 1-1. Il Delfino rimane scosso dopo il goal incassato e al 41’ se la rischia 2 volte: Barlocco la mette dalla sinistra, Sorrentino respinge tra i pali e la toglie dai piedi di Sorrentino ma rimane a terra e rischia la ribattuta a porta vuota di Lescano che viene, però, deviata in corner da Ingrosso e il primo tempo finisce in parità.

La ripresa viene aperta dal solito Lescano che, in break, riparte e imbecca Capello: velenoso il tiro radente dai 12 metri ma Sorrentino riesce a tuffarsi all’angolino basso e mette sul fondo. Risponde con la stessa arma De Marchi al 50’ ma la sua traiettoria è leggermente più abbondante. Il match diventa un botta e risposta: al 55’ Schenetti spara da fuori, Sorrentino vola ancora e salva con una mano. La bordata vincente di Schenetti si ripete al 61’ e stavolta si insacca dritta sotto la traversa, senza scampo per il portiere ospite. 2-1. A Schenetti risponde, con un gran gesto atletico, De Marchi al 68’: traversone lunghissimo dalla destra di Cancellotti, De Marchi spicca in terzo tempo e allunga la gamba per deviare sul secondo palo ma Paroni gli nega rete e gloria con una gran parata. Preludio ad altrettanta bellezza: al 72’, Pompetti riceve dal fondo da De Marchi controlla sul limite, finta su Paolucci, controfinta su Di Cosmo e scavetto a superare il portiere. 2-2. Ferrari eBocic sono le armi di Auteri nel finale per cercare di prendere il bottino pieno e il giovane serbo, all’85’, scappa in velocità e cerca il palo lontano, allargando troppo il giro al suo destro: palo scheggiato e palla fuori. Ultimi giri d’orologio gestiti con il fisico: Barlocco si becca il secondo giallo e l’Entella la finisce con l’uomo in meno, ma i biancazzurri non riescono ad approfittarne.

Un altro stop per la squadra di Auteri, comunque autrice di una gara vivace e divertente. Ora, però, i punti lasciati per strada cominciano ad essere troppi.

 

-- FINE ART -
-- ART CORR OUTB --
-- ALTRI ART CORR -- -- ALTRE NEWS --

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate