Il Pescara a Reggio per riprendersi dalla figuraccia in Coppa-VIDEO

Pescara. Dopo il sofferto passaggio del turno in Coppa Italia con il Notaresco, i biancazzurri tornano in campo domani in campionato per affrontare la gara con la Reggina.

Prima della partenza in aereo per la Calabria, questa mattina il tecnico del Pescara Massimo Oddo ha presentato il match con la squadra di Toscano: “Sulla gara di Coppa Italia meglio stendere un velo. È stata colpa mia che non sono riuscito a trasmettere le giuste motivazioni alla squadra. Sono più arrabbiato con me stesso che con i ragazzi”.

Sul match con l’undici reggino Oddo ha poi aggiunto: “La Reggina è una formazione di valore, molto pericolosa e che ha idee di gioco particolari. Hanno entusiasmo e si sono ancora rinforzati sul mercato. Ci attende una gara dura”.

E proprio in vista del rush finale del calciomercato l’allenatore pescarese ha aggiunto: “Se parte Drudi, serviranno due difensori senza considerare Antei che è un giocatore che non c’entra niente con questa categoria, ma che ha bisogno di tempo per recuperare. Se ci dovesse essere la possibilità, in attacco faremo qualcosa, ma non è una priorità”.

Per la sfida del “Granillo” recuperato il difensore Masciangelo che andrà in panchina così come l’ultimo arrivato Bocchetti. Assente il portiere in seconda Del Favero che rischia un lungo stop.

VENTI AVVOCATI CONTRO ODDO

“L’esposto di alcuni avvocati di Perugia ? Incommentabile. Preferisco non parlarne per evitare pubblicità che probabilmente è il loro unico intento”. Questo il commento del tecnico del Pescara ed ex allenatore del Perugia sull’iniziativa di 20 avvocati perugini che due giorni fa avevano presentato un esposto alla Procura della Federcalcio per accertare la condotta di Massimo Oddo nelle due partite dei play out salvezza con il Pescara, disputate il 7 e il 14 agosto scorsi, e che hanno portato alla retrocessione del Perugia in serie C e alla permanenza in B degli abruzzesi