Chieti Scalo, problemi di viabilità tra viale Abruzzo e via Ortona

Ultimo Aggiornamento: sabato, 4 Novembre 2017 @ 12:16

In questi giorni i commercianti di Viale Abruzzo a Chieti Scalo stanno raccogliendo le firme per presentare una petizione alle autorità per segnalare e risolvere alcuni problemi che ci sono nella loro strada che è dopo Viale Benedetto Croce la più importante arteria commerciale cittadina.

 Sono state presentate richieste e critiche ai varia assessori: al Commercio, accusato di favorire troppo il Megalò rispetto alle altre aree commerciali cittadine; ai Lavori Pubblici, da cui si vuol sapere il perché i lavori pubblici promessi come il rifacimento stradale, i marciapiedi e i  parcheggi, vanno a rilento.Si è puntato il dito anche sul delegato allo Scalo, “reo” secondo i commercianti della zona di non aver rispettato le promesse fatte in campagna elettorale. Infine, si è criticato l’operato dei Vigili Urbani e della maggior parte delle associazioni di categoria, quest’ultime colpevoli, a dire dei commercianti,  di non coinvolgere e informare a dovere sulle iniziative che svolgono e a tutelare, il più delle volte, solo di facciata gli interessi del commercio cittadino.
A tal proposito, fra le tante cose, ci è stato segnalato dai titolari del negozio “WORLD EXPRESS MAIL” il mancato funzionamento dei semafori all’incrocio fra Via Ortona e Viale Abruzzo e il mancato ridisegnamento delle strisce pedonali che creano problemi alla viabilità sia pedonale che dei veicoli.
Infatti, la titolare del negozio ci dice che appare veramente difficoltoso, un vero e proprio terno al loto, attraversare la strada senza strisce pedonali e senza semafori funzionanti, in un’area dove le auto sfrecciano veloci e si rischia veramente la vita. Stesso problema hanno i veicoli all’intersezione di Via Ortona con Viale Abruzzo, perché per passare sono costretti a mettersi in mezzo alla carreggiata a loro rischio e pericolo. Prima o poi, speriamo più tardi che mai, succederà qualcosa di brutto se non si interverrà.
Una soluzione potrebbe essere sicuramente o rimettere in funzione i semafori, ridisegnando le strisce pedonali, oppure spostare più in là le strisce che ora sono scolorite e fare una rotatoria alla francese che si occupi della regolamentazione del traffico.
Pertanto, si chiede all’amministrazione comunale, ed in particolare all’Assessore ai Lavori Pubblici e all’Ufficio Traffico e Viabilità del Comune di Chieti di intervenire per quanto di competenza per risolvere questi problemi.
Tratto da www.censorinoteatino.blogspot.it