Ancora guai con la legge per Serena Grandi: tutta colpa di un conto non pagato

Ultimo Aggiornamento: giovedì, 19 Dicembre 2019 @ 14:20

Ancora guai con la legge per Serena Grandi.

Dopo l’inchiesta del 2003, che l’ha vista coinvolta in un’inchiesta per traffico di droga (trascorse più di 5 mesi agli arresti domiciliari, ma fu prosciolta prima che il processo iniziasse, con la sua ammissione di aver acquistato stupefacenti per uso personale, ndr), l’attrice riminese si ritrova a fare i conti con la giustizia.

Stavolta per una questione di conti non pagati. E il conto, nello specifico, sarebbe quello di un resort in cui avrebbe alloggiato lo scorso anno con il fidanzato dell’epoca, Luca Iacomoni.

Fatto che oggi la vede sotto processo, dopo la citazione in giudizio da parte della stessa struttura. Secondo l’accusa, la Grandi avrebbe alloggiato nel giugno del 2018, in un resort di Santa Firmina, Arezzo, e sarebbe andata via senza pagare un conto pari a 741,59 euro comprensivo di pernottamento e pulizia della stanza.

Ieri si è svolta la prima udienza ad Arezzo ed il processo è stato rinviato al 25 giugno 2020 per l’ascolto dei testimoni e la sentenza.

Marina Serra