Tutela piante d’olivo in Abruzzo e turismo itinerante: le modifiche normative VIDEO

Il consiglio regionale ha approvato nella giornata di ieri la Legge in materia di tutela delle piante di olivo e nello specifico la disciplina concernente l’abbattimento e l’espianto.

 

La legge, portata avanti dall’Assessore Emanuele Imprudente, mi ha visto coinvolto in prima persona, dichiara Fabrizio Montepara, poiché la legge era assolutamente necessaria per disciplinare e fare ordine in una materia di primaria importanza per la nostra regione, infatti nel settore olivicolo si sono, negli anni, evidenziate problematiche legate al contesto del mercato che impongono continui adeguamenti d’ordine gestionale ed organizzativo, che non trovavano il giusto riscontro nella disciplina regionale risalente in parte agli anni ’50 e al 2008.

 

Con il progetto di Legge, redatto grazie al supporto del Dipartimento Agricoltura della Regione, afferma Montepara, si è voluto tutelare l’ambiente e il paesaggio della nostra regione e nel contempo le esigenze operative di tutti coloro che operano nel comparto olivicolo, infatti si è inteso semplificare la procedura autorizzativa finalizzata all’abbattimento/espianto reimpianto di alberi di ulivo adulti che presentino accertata morte fisiologica, permanente o scarsa produttività determinata da cause non rimovibili.

 

Il progetto di Legge permetterà anche una ottimizzazione delle azioni di controllo da parte dei dipartimenti competenti per una salvaguardia sempre maggiore non solo del territorio, ma anche dei proprietari delle piante.