Turismo in Abruzzo, l’allarme di Grimi (Assoturismo Teramo): “Rischiamo il 30 per cento in meno” NOSTRA INTERVISTA


Stagione primaverile senza turisti ed estate alle porte che partirà ad handicap in Abruzzo.

Ne è certo il presidente di Assoturismo Teramo Gianluca Grimi preoccupato per la situazione che sta maturando. I numeri appaiono inclementi.

La Regione ha pianificato una serie di investimenti per il rilancio del territorio abruzzese. Ciò che preoccupa Grimi è che nell’elenco delle cose su cui investire, il turismo sostenibile appare all’ultimo posto.

Servirebbe in pratica un piano di valorizzazione delle peculiarità di un territorio che vanta montagna e mare quasi in un abbraccio, separati da pochi chilometri.