Sistema dei trasporti: Marsilio chiede all’Europa di potenziare gli investimenti

Il Presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, anche in qualità di Vice Presidente del Gruppo dei Conservatori e Riformisti europei (ECR), ieri ha preso parte ai lavori della Commissione Politica di coesione territoriale e bilancio dell’Unione europea (COTER) del Comitato europeo delle Regioni, di cui è membro effettivo.

 

Nel corso della seduta della Commissione, che ha tra i suoi ambiti di competenza i trasporti e le reti transeuropee di trasporto, sono stati esaminati vari pareri di interesse regionale su questioni di attualità dell’Agenda europea. In particolare, il Presidente Marsilio, in linea con la posizione del Gruppo ECR, si è espresso a favore di un forte incremento dei finanziamenti dell’UE per aiutare le regioni ad affrontare le sfide in materia di trasporti, con specifico riferimento al Fondo europeo di sviluppo regionale, nonché al meccanismo per collegare l’Europa e i connessi investimenti nelle infrastrutture della rete TEN-T.

 

Nell’ambito della stessa seduta è stato, quindi, assegnato al Presidente del Gruppo ECR, il polacco Władysław Ortyl, il parere sul tema: “La situazione degli aeroporti regionali durante la pandemia Covid-19 e il loro adattamento alle nuove sfide”, in merito al quale il Presidente Marsilio ha assicurato il contributo della Regione Abruzzo a sostegno di due richieste divenute ormai improcrastinabili: 1) includere gli aeroporti regionali tra i possibili beneficiari di finanziamenti europei nel quadro dei programmi nazionali o regionali da attuare nel contesto delle nuove prospettive finanziarie dell’Unione per il periodo 2021/2027, oltre che nel quadro dell’impiego delle risorse previste dal piano europeo per il recupero e la resilienza (Next Generation EU); 2) apportare le necessarie modifiche al regime europeo degli Aiuti di Stato, al fine di renderlo compatibile con le sfide epocali che gli aeroporti regionali si trovano a fronteggiare anche a seguito della pandemia.