6.5 C
Abruzzo
sabato, Agosto 13, 2022
HomeRegione AbruzzoAbruzzoRegistro dei tumori e sicurezza sul lavoro: i provvedimenti del consiglio regionale

Registro dei tumori e sicurezza sul lavoro: i provvedimenti del consiglio regionale

Ultimo Aggiornamento: martedì, 5 Luglio 2022 @ 23:24

Nel corso della seduta odierna del Consiglio regionale sono state discusse le seguenti interpellanze: Chiarimenti in merito alle risorse per la copertura di tutti gli idonei alla borsa di studio universitaria relativa all’A.A. 2021/2022 (a firma del consigliere Stella); Situazione impianti di stoccaggio gas Fiume Treste Cupello – centrale di raccolta gas di Pineto (a firma del consigliere Smargiassi); Potenziamento e valorizzazione del Presidio Ospedaliero “San Massimo” di Penne (a firma del consigliere Pettinari).

 

Realizzazione rete irrigua a pressione dell’intera Piana del Fucino (a firma del consigliere Paolucci); Spegnimento centraline Arta per il monitoraggio della qualità dell’aria a causa della scadenza del contratto per la manutenzione ordinaria (a firma del consigliere Blasioli); Azienda Pubblica di Servizi alla Persona (ASP) 1 di Teramo: attuale situazione patrimoniale, economica e finanziaria – Resoconto della gestione commissariale – programmazione e rilancio (d’iniziativa del consigliere Pepe). Approvato all’unanimità il progetto di legge che prevede l’Istituzione del Registro Tumori della Regione Abruzzo. Il registro, negli intenti del legislatore, tende a garantire un sistema attivo di raccolta sistematica di dati anagrafici, sanitari ed epidemiologici volti a produrre misura dell’incidenza, mortalità, sopravvivenza e prevalenza dei tumori. L’obiettivo è quello, a lungo termine, di sostenere la ricerca scientifica e l’attività di diagnosi e prevenzione dei tumori, grazie a una mole di informazioni che sarà possibile esaminare in chiave clinica e statistica.

Il Registro sarà tenuto e gestito dall’Agenzia Sanitaria Regionale (ASR). L’Aula ha approvato all’unanimità anche il progetto di legge che riguarda lo Stemma e il Gonfalone della Regione Abruzzo. L’obiettivo è soddisfare l’esigenza di rappresentare unitariamente anche simbolicamente ma soprattutto nella storia, l’intera regione. Questa finalità può essere perseguita attraverso un personaggio storico artistico simbolico rappresentato dal Guerriero di Capestrano che costituisce uno dei più importanti e significativi monumenti delle antiche culture italiche e che si collega al rituale della ‘devotio’ secondo cui un guerriero nell’imminenza della battaglia, si offriva agli dei inferi, quale vittima propiziatoria per la vittoria della sua gente e se poi era risparmiato nel combattimento, veniva scolpita una statua che era inumata in sostituzione del designato”.

 

Il manufatto fu ritrovato nel 1934 nella necropoli di Aufinum (Ofena) e risale al VI secolo avanti Cristo. Con la nuova legge regionale, il Guerriero viene posto in uno scudo sannitico interzato in sbarra d’argento che riporta gli attuali colori dello stemma regionale: il bianco, ad indicare le cime innevate del Gran Sasso, della Maiella, del Sirente, del Velino e dei contrafforti appenninici; il verde dei boschi e delle colline; l’azzurro del mare Adriatico. Voto unanime anche per il testo “Disposizioni in materia di formazione sulla sicurezza sul lavoro”. Il provvedimento prevede una riforma alla legge regionale 41/1999 sui “Compiti associativi di rappresentanza e tutela delle categorie protette”. In particolare, si tratta di un intervento che punta a rafforzare il sistema di formazione professionale regionale, promuovendo iniziative di apprendimento sui temi della sicurezza sul lavoro che prevedano il coinvolgimento diretto dei soggetti infortunati. L’Assemblea legislativa ha approvato all’unanimità il progetto di legge sulla Celebrazione del Centenario della nascita del Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise.

Il provvedimento prevede un finanziamento pari a 50mila euro per il 2022, e pari stanziamento per il 2023, da destinare alla celebrazione del centenario promuovendo attività in linea con l’Agenda 2030 e del PNRR che prevede tra l’altro una serie di iniziative e strategie che mirano a introdurre l’educazione ambientale all’interno della cittadinanza per un concetto nuovo di società responsabile e rispettosa degli equilibri uomo-ambiente. Il progetto, che vede il coinvolgimento delle Regioni Lazio e Molise, Comuni, Ministero dell’Ambiente, Parco, Associazioni ambientaliste, Enti pubblici e privati, prevede una serie di iniziative a tema, corsi di formazione ambientale, prevenzione incendi, diffusione della cultura della prevenzione e salvaguardia ambientale, rispetto e valorizzazione della biodiversità. Saranno promossi convegni e tour enogastronomici e di riscoperta dell’artigianato, degli usi e dei costumi locali al fine di stimolare e promuovere un turismo virtuoso. Voto unanime anche per le “Disposizioni in materia di funzioni relative all’assistenza ai ciechi sordomuti”. La legge riordina le funzioni relative all’assistenza in favore dei ciechi, sordomuti e sordi pre-linguali, riallocandole in capo ai Comuni, singoli o associati. E’ previsto che le amministrazioni comunali, singole o associate, esercitino le funzioni socio-assistenziali relative all’assistenza mediante la gestione di una serie di servizi come assistenza educativa, al fine di supportare l’integrazione scolastica, la fornitura di testi scolastici, consulenza del tiflologo, fornitura di materiale didattico a rilievo e tecnico speciale.

La sessione pomeridiana del Consiglio regionale si è aperta con l’esame del progetto di legge “Iscrizione dei senza dimora nelle liste degli assistiti delle Aziende Sanitarie Locali della Regione Abruzzo” che è stato rinviato alla discussione della Commissione Bilancio. Sono stati approvati, con i voti della maggioranza, i seguenti provvedimenti amministrativi: “Decreto Legislativo 13 agosto 2010, n. 155 e s.m.i. recante “Attuazione della Direttiva 2008/50/CE del Parlamento europeo e del Consiglio del 21 maggio 2008 relativa alla qualità dell’aria ambiente e per un’aria più pulita in Europa”: Provvedimenti relativi all’aggiornamento del piano regionale per la tutela della qualità dell’aria; “Comune di Capistrello (AQ) – Modifica puntuale al Piano Regionale Paesistico (PRP) nell’ambito della procedura di Variante al Piano Regolatore Generale (PRG) del Comune di Capistrello per la realizzazione del Centro di Raccolta Differenziata Rifiuti del territorio comunale”; successivamente, il Consiglio regionale ha preso atto della Relazione delle attività svolte dal Garante delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale (anno 2021).

 

Successivamente è stata approvata la risoluzione a firma del consigliere Paolucci, il cui testo è stato concordato con il sottosegretario D’Annuntiis, recante: “Ripristino taglio operato su fondo unico regionale Trasporti e rinnovo del CCNL del settore TPL su gomma”. Voto unanime dell’Aula per la mozione a firma del consigliere Mariani recante: “Attivazione percorsi di esenzione del ticket per la diagnosi precoce e per gli esami specifici a favore dei soggetti ad alto rischio genetico e con rischio eredo-familiare di tumore alla mammella, dell’ovaio, del pancreas, del colon-retto”. Infine, sono state approvate due risoluzioni urgenti. La prima, presentata dal consigliere Smargiassi e sottoscritta da Consiglieri di maggioranza e opposizione, riguarda lo spostamento del traffico pesante dalla SS 16 (tra Ortona e Vasto sud) all’Autostrada A14 nel periodo estivo; la seconda, a firma del consigliere Angelosante e condivisa da altri Consiglieri, impegna il Presidente di Giunta a rappresentare al Ministro di Grazia e Giustizia, al fine di trovare una soluzione, la problematica relativa alla carenza di personale nei tribunali minori abruzzesi.

ARTICOLI CORRELATI

RELATED ARTICLES

ALTRI ARTICOLI DI OGGI

NEWS DALLA TUA CITTA'