Regione Abruzzo: nuova legge sul turismo itinerante

È stata approvata, ed è in attesa di pubblicazione, la proposta di legge regionale abruzzese numero 31/2 – Norme in materia di turismo itinerante.

La norma autorizza fondi e disciplina la sosta temporanea di autocaravan e caravan in aree apposite individuate dai comuni a supporto del turismo itinerante.

Prevista la realizzazione, in ogni Comune, di aree camper, e finanziamenti, fino a 25.000 euro in conto capitale, a copertura del 50% delle spese. La durata massima della sosta, nelle aree a gestione pubblica o affidate alle pro-loco, potrà passare da 48 a 72 ore.
Tali aree, inoltre, potranno essere anche utilizzate come aree di accoglienza per le esigenze di protezione civile.

Nella relazione che accompagna la proposta di legge si evidenzia che il turismo itinerante si caratterizza con un trend di forte crescita; secondo l’Osservatorio Nazionale sul Turismo, nel 2019, si è registrato un + 9,8% di crescita, perchè tale tipologia di turismo risponde a quelle esigenze di sostenibilità, libertà e gestione personalizzata dei tempi e della tipologia di vacanza che, negli ultimi anni, sono diventate sempre più di principale importanza.

Nell’era del Covid-19 il turismo itinerante diventa una valida alternativa ad altre tipologie di turismo, permettendo il rispetto delle regole di distanziamento imposte dalla pandemia e costituisce una opportunità per i piccoli comuni, spesso non attrezzati per accogliere i camperisti.

La nuova legge abroga la vigente L.R. 162/1998.