-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Progetto Radar, Sclocco: servono i fondi ministeriali

PUBBLICATO IN:
Ultimo Aggiornamento: lunedì, 7 Maggio 2018 @ 14:07

“Mi rendo conto che la vicenda crei più di un imbarazzo ma la Regione non è imputabile né di negligenza né di indifferenza e né di lassismo”.

 

Lo afferma l’assessore alle Politiche Sociali, Marinella Sclocco, che sulla questione relativa al progetto RADAR, che coinvolge ragazzi non autosufficienti, rivendica invece “un impegno enorme per attuarlo, dopo che dal 2011 al 2015 il progetto era bloccato non si sa dove, ed è stato mio il primo atto per avviare quattro progetti sperimentali di residenzialità per i ragazzi, tra cui quello promosso dall’associazione regionale Down Abruzzo (ARDA)”.

 

L’Assessore precisa che l’attuale situazione è legata alla procedura di erogazione delle risorse pari a 1.277.888,01, frutto della convenzione sottoscritta tra il Ministero delle politiche sociali e Regione Abruzzo. Al momento il Ministero ha erogato solo il 50 per cento delle risorse assegnate, già trasferite alle strutture. Nel 2017 Regione Abruzzo ha richiesto al Ministero la liquidazione del secondo acconto e del saldo relativo al progetto.

 

“Da allora ad oggi spiega l’Assessore, così come ho fatto con molta premura e attenzione nel 2015 nei confronti di questo importante progetto, ho sollecito in diverse occasioni il Ministero delle Politiche sociali per ottenere una risposta che è arrivata nello scorso mese di marzo, con la quale ci si comunica che il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha accolto la richiesta di trasferimento delle risorse e che provvederà nei prossimi mesi a riscrivere le somme necessarie in bilancio, per procedere con i decreti di liquidazione.

Capisco il disagio degli organizzatori nel reperire i fondi sufficienti a portare avanti questa lodevole attività ma sembra decisamente inutile, se non a semplici fini propagandistici, fare un comunicato su vicende già trattate e approfondite e di cui gli interlocutori sono costantemente informati sull’iter della vicenda da me e dagli uffici regionali”.

 

 

 

-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate