Piano faunistico, Pepe: varato grazie anche al lavoro del centrosinistra

Nel corso del Consiglio Regionale di oggi verrà ratificato il nuovo Piano Faunistico Venatorio della Regione Abruzzo.

 

“L’ultimo venne approvato nel 1992 ed è scaduto nel 2005 – dichiara l’ex Assessore regionale al ramo, Dino Pepe – e dopo un lungo lavoro di istruttoria voluto dalla passata Giunta regionale di centrosinistra e portato avanti dal sottoscritto oggi, finalmente, il Piano sarà discusso, e speriamo approvato senza intoppi, in Consiglio Regionale”. “L’iter per la definizione di questo importante strumento di pianificazione per il nostro territorio ha avuto inizio nel dicembre 2016, grazie all’attento e scrupoloso lavoro del centrosinistra che ha voluto, con forza, un Piano Faunistico Venatorio rinnovato, arricchito e modificato per venire incontro alle richieste delle varie parti in causa.

 

In tal senso lo abbiamo voluto condividere con le varie associazioni faunistiche, venatorie e con il mondo agricolo prima di portarlo definitivamente in Commissione e poi in Consiglio – aggiunge il Consigliere e Vice-Capogruppo Regionale del Pd – e oggi, come avvenne con il Piano Demaniale Marittimo, predisposto dall’ex assessore Mauro Di Dalmazio e completato dal sottoscritto, questo fondamentale strumento troverà compimento”.

 

“Non saremmo arrivati infatti alla conclusione dell’iter di approvazione se non ci fosse stata una fattiva collaborazione da parte del gruppo del centrosinistra che, dopo aver avviato questo progetto a fine 2016, ha proseguito, anche dall’opposizione, un attento e scrupoloso lavoro che oggi porterà finalmente a tagliare questo importante traguardo” conclude Pepe. “Il lavoro della Giunta precedente risulta evidente anche nella stesura della libera che riporta fedelmente tutto il percorso iniziato nel 2016”.