-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Parte la riqualificazione “green” della pubblica illuminazione delle aree industriali in Abruzzo

PUBBLICATO IN:
Ultimo Aggiornamento: venerdì, 15 Ottobre 2021 @ 15:30

Si è tenuta oggi presso la sede Arap di Teramo la presentazione del project financing per la riqualificazione della pubblica illuminazione di tutte le aree industriali della Regione Abruzzo.

Il progetto, a cura della società Hera Luce, leader del settore, prevede 4.000 punti luce in tutti gli agglomerati industriali, con un risparmio energetico del 67% e una riduzione di CO2 pari a 568 tonnellate annue.

“Oggi scriviamo una pagina importante della storia dell’Abruzzo, annunciando il primo passo di un’innovazione infrastrutturale che rappresenta un punto di svolta fondamentale nella gestione dei nuclei industriali – afferma il Presidente di Arap, Giuseppe Savini – Una nuova illuminazione, infatti, non solo dal punto di vista estetico e funzionale, ma che è destinata ad un impatto ambientale ecosostenibile e al passo con i tempi”

“Un project di questa portata è unico nel panorama nazionale ed internazionale e rientra perfettamente nella nostra visione e lavoro costante per la crescita di attrattività dei nostri nuclei, andando ben oltre la manutenzione ordinaria. Ringrazio il CDA e il Direttore Generale che hanno creduto fortemente in questo progetto e la Regione Abruzzo, per la presenza costante ed efficace in tutte le scelte progettuali strategiche che ci riguardano.”

Presente anche il Presidente della Regione Marco Marsilio: “Avevate un mandato preciso all’inizio del vostro insediamento, quello di rendere fertile alle imprese il territorio abruzzese – afferma il Presidente – Da un lato con le grandi infrastrutture e tutti i programmi che si stanno mettendo in atto a livello nazionale, con PNRR e ZES, ecc, ed internazionale con la programmazione e la progettualità europea e di internazionalizzazione. Dall’altro lato rivalorizzando quelle aree industriali che pagavano lo scotto di anni di malgoverno. Aree che non godevano neanche della normale amministrazione come stralciare l’erba, praticamente semi abbandonate. Adesso stiamo lavorando sinergicamente con una nuova attenzione, visione, impulso e i risultati si stanno dimostrando sotto tutti i punti di vista. La situazione debitoria pendente è radicalmente cambiata rimettendo in piedi la solvibilità e la credibilità dell’ente. Un modello di gestione oggi integrativo, moderno, avanzato, di gestione di un settore pubblico, che non si limita alla gestione ordinaria, alla sola conservazione, ma mette le basi per il futuro, garantendo una funzionalità ed uno sviluppo a lungo termine”, ha concluso Marsilio.

 

-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate