Giro d’Italia 2020: presentata la tappa San Salvo-Tortoreto VIDEO

Il rosa del Giro d’Italia torna ad avvolgere l’Abruzzo con la decima tappa che andrà in scena da San Salvo a Tortoreto Lido martedì 19 maggio.

 

Una frazione di 209 chilometri che da San Salvo unirà la costa sud e quella nord in mezzo a luoghi unici come la Costa dei Trabocchi, le colline teatine e quelle teramane con Tortoreto Lido fulcro del gran finale in circuito costellato da muri e strappi (tre passaggi a Tortoreto Alto più Colonnella e Controguerra) con pendenze a doppia cifra che faranno sicuramente la differenza prima del traguardo posto sul lungomare sud.

Oltre ai già citati San Salvo e Tortoreto, gli altri comuni interessati al passaggio della Corsa Rosa saranno Vasto Casalbordino, Fossacesia, San Vito Chietino, Ortona, Francavilla al Mare, Torrevecchia Teatina, Chieti, Spoltore, Montesilvano, Pineto, Roseto degli Abruzzi, Giulianova, Alba Adriatica, Martinsicuro, Colonnella e Controguerra.

A Pescara, presso la Sala Corradino d’Ascanio della Regione Abruzzo, la presentazione è avvenuta alla presenza di Mauro Febbo (assessore regionale al turismo), Guido Quintino Liris (assessore regionale allo sport), dei rappresentanti delle amministrazioni comunali di San Salvo (con il sindaco Tiziana Magnacca e l’assessore allo sport Tonino Marcello), di Tortoreto Lido (con il primo cittadino Domenico Piccioni, l’assessore allo sport Marino Di Domenico e al turismo Giorgio Ripani) e Torrevecchia Teatina (con il sindaco Francesco Seccia) oltre agli organizzatori di Rcs Sport con il direttore della Corsa Rosa Mauro Vegni ed anche del deus ex machina in loco Maurizio Formichetti.

 

“Non c’è dubbio – ha esordito l’assessore al turismo Mauro Febbo – che il Giro d’Italia è tra i grandi eventi sportivi internazionali che si disputano nel nostro belpaese per la sua grande efficacia promozionale con 198 paesi collegati in tutto il mondo. Senza nulla togliere all’aspetto puramente sportivo che vede questa manifestazione al top come presenza di campioni e di squadre prestigiose e sarà un vanto di tutto l’Abruzzo”.

 

“I grandi campioni del ciclismo mondiale ritornano nella nostra regione e noi siamo pronti ad accoglierli – ha sottolineato l’assessore allo sport Liris -. Il Giro d’Italia farà brillare le due località abruzzesi di San Salvo e Tortoreto ma sarà come sempre di grande importanza per l’intera regione che mostrerà a tutto il mondo le sue bellezze e le sue peculiarità. Questa perfetta sinergia tra Regione, Comuni, organizzatori e mondo sportivo è sinonimo di grande squadra che ottiene risultati e vince sempre”.

“Il Giro d’Italia è la più grande festa popolare del nostro paese – ha spiegato Mauro Vegni – e l’Abruzzo ha mostrato negli ultimi anni molta serietà nei rapporti istituzionali e professionalità perche sta puntando a un’efficace strategia di comunicazione e di promozione del territorio e da questo punto di vista la Corsa Rosa è lo strumento migliore. Quanto alla tappa, sul piano tecnico, i muri e gli strappi nel giro finale tra Tortoreto e il nord Teramano esalteranno le qualità di un corridore come Peter Sagan e lo metto tra i favoriti per la vittoria visto che lo avremo al via per la prima volta al Giro da quando è professionista”.

“Il Giro d’Italia è una principale attrattiva per l’Abruzzo – ha commentato Maurizio Formichetti referente di Rcs Sport per l’Abruzzo -. La tappa è frutto di un progetto che parte da lontano e porterà sicuramente benefici anche negli anni futuri per vedere la nostra regione sempre protagonista con la Corsa Rosa. Lo spettacolo sportivo lo fanno i campioni ma dietro c’è la fiducia delle istituzioni che sono sempre in prima fila nel promuovere il proprio territorio grazie agli eventi ciclistici di caratura internazionale che sono oggetto dell’attenzione costante delle televisioni e dei media”.

“Per tutta San Salvo – ha dichiarato il sindaco Tiziana Magnacca – il Giro d’Italia è la più bella vetrina dello sport che consente alla nostra cittadinanza di avvicinarsi ai grandi campioni delle due ruote pronti ad onorare l’impegno agonistico con grande sacrificio. La visibilità che offre la Corsa Rosa è notevole dopo la bella esperienza come partenza di tappa nel 2013 e da ciò possiamo trarre spunto per mettere in evidenza tutti i nostri comuni costieri abruzzesi legati dal marchio della Bandiera Blu”.

“Sull’onda emotiva del successo riscosso quest’anno con la partenza di tappa – ha affermato il sindaco di Tortoreto Domenico Piccioni – non vediamo l’ora di riassaporare il clima di grande festa del Giro d’Italia che è una vetrina importante su Tortoreto con il triplice passaggio nel borgo e l’arrivo sul lungomare. Il nostro territorio sarà per oltre un’ora e mezza visto in tutto il mondo con un notevole ritorno mediatico e ci fa piacere sottolineare che questa tappa attraversa tutto la costa abruzzese sotto il segno della Bandiera Blu”. (Luca Alò)