-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Garanzia Giovani: l’Abruzzo mette a disposizione 2 milioni per chi vuole avviare nuove imprese

Ultimo Aggiornamento: giovedì, 8 Luglio 2021 @ 18:36

Il sogno di “mettersi in proprio” e l’idea di lanciare una sfida a se stessi per entrare nel mondo del lavoro sono alla base della nuova misura finanziata dalla Regione Abruzzo nell’ambito del programma Garanzia Giovani.

 

La misura è Selfiemployment e dà la possibilità di ottenere un prestito da 5 fino a 50 mila euro a tasso zero senza garanzie personali da restituire in sette anni per avviare un’attività commerciale o di altro tipo. Selfiemployment è riservata ai giovani dai 18 ai 29 anni iscritti al programma Garanzia Giovani alla misura 7.2 e il prestito viene conferito da Invitalia, la finanziaria del ministero dell’Economia, che concede le ricorse finanziarie dopo l’analisi del business plan presentato dal giovane richiedente.

 

“Su questa misura la Regione Abruzzo – spiega l’assessore regionale alle Politiche del Lavoro, Pietro Quaresimale – ha previsto uno stanziamento di circa 2 milioni di euro che serviranno a Invitalia a finanziare le richieste che arriveranno dai giovani abruzzesi. Ritengo che per i nostri giovani sia un’occasione unica per realizzare un’idea o un sogno che possa farli entrare nel mondo del lavoro e dell’imprenditoria. Il momento storico potrebbe indurre a svoltare decisamente in questa direzione – aggiunge l’assessore Quaresimale – in ragione del fatto che l’idea di creare nuova impresa troverebbe terreno fertile nel rimbalzo post pandemia dell’economia nazionale che si prevede in forte crescita nei prossimi due anni”. Selfiemployment prevede una fase preliminare consistente in un’attività di accompagnamento all’avvio di impresa e di supporto alle start-up; il senso della fase preliminare è di creare un percorso di accompagnamento tecnico alla formulazione della richiesta di finanziamento da inviare a Invitalia.

 

“In questo caso – sottolinea l’assessore – è intenzione della Regione non abbandonare a se stesso il giovane e creare invece le condizioni affinché la sua idea imprenditoriale abbia le gambe della compatibilità economica per camminare. Invitalia, infatti, entra nell’analisi della proposta imprenditoriale valutando se esistono le condizioni perché essa possa imporsi nel mercato nazionale e, in caso positivo, eroga il prestito richiesto”. Per accedere a Selfiemployment il giovane deve essere iscritto al programma Garanzia Giovani misura 7 e successivamente prendere parte ad un progetto di avvio impresa.

 

L’Agenzia di sviluppo, azienda speciale della Camera di commercio Chieti-Pescara, è stata accreditata dall’Ente nazionale per il Microcredito per mettere in campo su tutto il territorio nazionale un percorso di formazione mirato alla creazione di nuova impresa secondo il modello Selfiemployment. Il progetto dell’Agenzia di sviluppo prende il nome di “Yes I start up – Formazione per l’avvio impresa” e per ricevere informazioni è necessario scrivere all’indirizzo: yesistartup@agenziadisviluppo.net..

-- FINE ART -
-- ART CORR OUTB --
-- ALTRI ART CORR -- -- ALTRE NEWS --

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate