Elezioni, i candidati di Liberi e Uguali in Abruzzo: priorità al lavoro

Ultimo Aggiornamento: mercoledì, 31 Gennaio 2018 @ 19:02

Sono state presentate stamane, in conferenza stampa, le liste elettorali di Liberi e Uguali Abruzzo (LeU) per Camera dei Deputati e Senato.

 

Oltre ai candidati – Celeste Costantino, Danilo Leva, Ivano Martelli, Sonia Del Rossi, Giuseppe Marisi, Costantino Celeste, Carlo Gaspari, Francesca Licenziato, Antonio Pace, Mirella Moresco, Fabio Ranieri, Renata Donatelli e Domenico D’Onofrio – hanno partecipato autorità ed esponenti istituzionali di Liberi e Uguali Abruzzo tra cui il Sottosegretario Regionale e Capogruppo Art.1 Mdp Mario Mazzocca, l’Assessore Marinella Sclocco, il Coordinatore Regionale Tommaso Di Febo e il Coordinatore per la Provincia di Pescara Francesco D’Agresta.

 

Tommaso Di Febo, nel suo intervento d’apertura, ha sottolineato l’impegno profuso dal deputato uscente Gianni Melilla e ha aggiunto: “Da oggi saremo impegnati in campagna elettorale per costruire e dare forza a questa nuova organizzazione di sinistra, mettendo al primo posto il tema del lavoro”.

 

“Le questioni aperte nel Paese sono tantissime e questa regione ne è l’emblema – dichiara Celeste Costantino – Liberi e Uguali si è prefisso un obiettivo molto ambizioso che non si esaurirà all’interno di queste elezioni ma che prova, attraverso questo passaggio, a creare le condizioni adatte per un progetto più lungo. Al centro di tutto, lavoro, legalità, diritto allo studio, importanti investimenti sui giovani e su tutto ciò che può far ripartire questo Paese”.

 

“Questa prima esperienza ci ha messo di fronte alle problematiche della politica da una parte e del territorio dell’altra – così il consigliere comunale Carlo Gaspari – Mi dispiace per Gianni Melilla che si è trovato di fronte ad una situazione imprevedibile. Melilla è stato tra coloro che hanno costituito questo nuovo gruppo e ha lavorato per costruire questa nuova lista. Comunque, ci sarà la disponibilità di tutti a lavorare a testa bassa per la campagna elettorale. Indipendentemente dai risultati elettorali, cominceremo a costruire questa nuova forza”.

 

“Presentiamo oggi le liste LeU in Abruzzo – conclude Francesco D’Agresta – Siamo pronti per questa campagna elettorale difficile ma che ci vede pienamente convinti e uniti in una battaglia per cambiare il Paese contro le destre e l’approssimazione dei 5 Stelle ma anche contro chi prende i voti da sinistra per poi fare cose di destra, come ha fatto Matteo Renzi in questi ultimi anni”.

 

Candidati alla Camera Uninominale Pescara: Ivano Martelli; Chieti: Sonia Del Rossi; Vasto: Giuseppe Marisi. Proporzionale: Celeste Costantino; Carlo Gaspari; Francesca Licenziato; Antonio Pace. Uninominale L’Aquila: Luigi Fabiani; Uninominale Teramo: Stefano Alessiani. Proporzionale: Danilo Leva, Rosaria Ciancaione, Gamal Bouchaib e Sabrina Marchetti. Al Senato Uninominale Abruzzo 1: Guido Iapadre; Uninominale Abruzzo 2: Mirella Moresco. Proporzionale: Fabio Ranieri, Renata Donatelli, Marcella Fiorà e Domenico D’Onofrio.

 

 

 

 

 

“La riforma Delrio ha permesso il passaggio delle competenze dalle Province alle Regioni senza le adeguate coperture economiche, una leggerezza che oggi paghiamo tutti – si apre così una nota dell’assessore di Liberi e Uguali Marinella Sclocco, che ha voluto chiarire le responsabilità sulla questione della riduzione delle ore di assistenza scolastica prevista dalla DGR n.409/2017 della Regione Abruzzo. I mancati trasferimenti delle risorse ci hanno costretto, con la DGR n.409/2017 approvata nei mesi scorsi, a porre dei limiti al numero di ore giornaliere (massimo 3 ore) e settimanali (massimo 15 ore) per l’assistenza specialistica scolastica che la regione può garantire e riconoscere. Abbiamo fatto l’impossibile perché ciò non si verificasse – ha continuato l’assessore Sclocco – e continueremo a cercare di recuperare fondi per sopperire alle mancanze dovute alle gravi negligenze della riforma Delrio. Nei giorni scorsi, la DGR ha trovato la prima applicazione nel contesto pescarese dove l’amministrazione comunale ha comunicato alle famiglie interessate dalla questione che la riduzione delle ore inizierà a partire dal 1° febbraio. “Di solito – ha spiegato la Sclocco – l’assistenza scolastica si organizza ad inizio anno ma, la sopravvenuta circostanza dello scadere di alcuni contratti per l’erogazione dell’assistenza nel comune di Pescara ha anticipato l’applicazione della norma”. “Per trovare soluzioni agli scompensi creati dai “trasferimenti-non trasferimenti” prodotti da Delrio, rinnovo ai singoli Comuni e agli altri enti gestori in forma associata, l’invito a garantire ore ulteriori qualora avessero altri fondi propri a disposizione. Dal mio canto – ha concluso la Sclocco – continuerò a lottare e lavorare per reperire nuove risorse e trovare altre soluzioni”.