sabato, Gennaio 28, 2023
HomeRegione AbruzzoAbruzzoDipendenze patologiche: si è insediato l’Osservatorio regionale

Dipendenze patologiche: si è insediato l’Osservatorio regionale

Si è insediato questa mattina, a Pescara, nella sede della Regione, alla presenza del presidente della Giunta regionale, Marco Marsilio, e dell’assessore alla Salute, Nicoletta Verì, l’Osservatorio regionale sulle dipendenze patologiche, istituito con decreto del presidente della Giunta regionale e previsto dalla legge regionale n.37 del 7 dicembre 2020.

 

Si tratta di una legge che punta alla prevenzione e sul trattamento delle dipendenze patologiche, sia da sostanze che comportamentali, con la finalità di salvaguardare e tutelare le persone che ne sono affette, con particolare riferimento alle fasce più deboli e maggiormente vulnerabili della popolazione. Tra le dipendenze sono ricomprese il disturbo da gioco d’azzardo, le dipendenze da sostanze come bevande alcoliche, tabacco, sostanze psicotrope e stupefacenti, le “nuove sostanze”, gli antidolorifici, le dipendenze tecnologiche da internet, reti sociali, smartphone, videogiochi, videopornografia e altre dipendenze comportamentali oltre a shopping compulsivo e ipersessualità.

L’Osservatorio regionale sulle dipendenze funge, pertanto, da organo di monitoraggio della Giunta regionale per le attività previste dalla legge. È stata anche individuata la data del 17 novembre come giornata regionale sulle dipendenze patologiche. “E’ una legge molto innovativa – ha dichiarato il presidente Marsilio – che ci pone all’avanguardia nell’ambito delle dipendenze patologiche. L’obiettivo è quello di evitare la parcellizzazione degli interventi ed è per questo che abbiamo messo insieme tutte le figure professionali che trattano questo tema non soltanto sotto l’aspetto sanitario ma anche attraverso i servizi delle dipendenze delle quattro ASL, il dipartimento regionale della Salute oltre ai servizi sociali della Regione senza dimenticare il terzo settore, le comunità terapeutiche, le associazioni che offrono assistenza, il mondo forense e quello della scuola.

 

Non è un caso – ha concluso – che, per favorire la sensibilizzazione tra i ragazzi, abbiamo fissato la prima giornata regionale sulle dipendenze per il 17 novembre, nel pieno dell’anno scolastico”. Anche l’assessore Verí attribuisce grande importanza alla operatività di questo organismo che è formato da esperti in svariati settori nell’ambito della dipendenze e di cui fa parte anche l’assessore con delega al Sociale, Pietro Quaresimale. “Andremo a programmare interventi ben precisi che prevedono sia il livello della prevenzione, che quelli della cura e della riabilitazione. La Regione – ha rimarcato l’assessore Verì – si è contraddistinta a livello nazionale per le linee di programmazione e soprattutto per l’attenzione mostrata rispetto alla tematica delle dipendenze in senso lato. Ritengo, comunque, fondamentale l’approccio culturale ed educativo che passa soprattutto attraverso il coinvolgimento della scuola”.

BREAKING NEWS PIU' LETTE

ARTICOLI SUGGERITI

RELATED ARTICLES