-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Defiscalizzazione comuni del cratere: la Camera approva ordine del giorno

PUBBLICATO IN:
Ultimo Aggiornamento: venerdì, 14 Dicembre 2018 @ 9:32

La Camera dei Deputati, con il parere favorevole del Governo, ha approvato,  un ordine del giorno del parlamentare abruzzese di Forza Italia eletto nel collegio de L’Aquila Antonio Martino, che impegna lo stesso Governo nazionale a valutare la opportunità di adottare ogni iniziativa di defiscalizzazione nei comuni abruzzesi colpiti dai terremoti de L’Aquila del 2009 e del centro Italia del 2016 e 2017,come accade nel comune di Livigno.

 

Lo rende noto lo stesso deputato, capogruppo azzurro nella commissione Finanze e Tesoro.

La misura, se approvata nell’ambito di un prossimo provvedimento, determinerà tra le altre cose la sospensione del versamento dell’Iva e di altre accise per un periodo di 20 anni.

“Nel documento il Governo si impegna ad adottare ogni iniziativa finalizzata a gestire fiscalmente i territori del 1° e 2° cratere del terremoto e anni successivi per un periodo non inferiore a 20 anni alla stessa stregua del Comune frontaliero di Livigno – spiega Martino -. È un importante passo verso il rilancio del Comune di L’Aquila e dei comuni limitrofi, infatti, se questo odg diverrà norma, come per il comune di Livigno, i nostri territori non dovranno versare l’Iva ed altre accise per il periodo di 20 anni. Per fare degli esempi, la benzina costa il 40% in meno, così come anche il riscaldamento”.

Martino, segretario organizzativo abruzzese, sottolinea che “mi batterò per far sì, come promesso in campagna elettorale, che la nostra città torni a volare e questo è uno dei provvedimenti che ho in mente per rendere, le promesse, fatti e azioni concrete”.

-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate