Covid19, Marsilio difende le procedure seguite per l’ospedale di Pescara VIDEO

“Prima di invitare le imprese alla procedura negoziata per la realizzazione dell’ospedale Covid di Pescara, è stata verificata la loro iscrizione alla white list, la banca dati antimafia che certifica la rispondenza a requisiti professionali ed etici”.

 

Così Marco Marsilio, presidente della Giunta regionale abruzzese, in videoconferenza su Facebook, replica alle polemiche innescate dalla richiesta di chiarimenti inviata all’Aric dalla Edilfrair di Gianni Frattale, ditta seconda classificata nella gara d’appalto, che poneva interrogativi sulla correttezza della procedura, chiedendo se l’imprenditore titolare dalla società vincitrice Omnia Servitia fosse iscritto nella white list della Prefettura come richiesto nella lettera d’invito.

 

“Le procedure d’urgenza garantite dal Governo mi avrebbero consentito di procedere all’affidamento diretto – ha detto Marsilio – ma abbiamo deciso di indire una procedura negoziata tramite Aric, svoltasi con la massima trasparenza, invitando 11 operatori, più del doppio del numero prescritto dalla legge”.