Covid, terapie intensive al 38,6%. Abruzzo resta in arancione (rosso per Pescara e Chieti)

Aumenta il numero dei pazienti ricoverati in terapia intensiva in Abruzzo. Al momento sono 73, una settimana fa erano 53. Il tasso di occupazione dei posti letto arriva al 38,6%, a fronte di una soglia di allarme del 30%.

 

In area medica ci sono 546 pazienti (-6 rispetto a ieri). In questo caso il tasso di occupazione è del 36,6%. Sono 11.758 le persone attualmente positive (+72) in isolamento domiciliare. Al momento è ricoverato il 5% degli attualmente positivi; del totale degli ospedalizzati, l’11,79% – percentuale in crescita negli ultimi giorni – è in terapia intensiva.

Nel frattempo, la Cabina di Regia ha definito la nuova classificazione delle regioni a partire da domenica. Per l’Abruzzo non cambia nulla. Si resta in arancione, con la conferma delle zone rosse per le province di Pescara e Chieti.