Covid, indice Rt in crescita (Abruzzo 1,27). Nuovi dati per le occupazioni ospedaliere

Ultimo Aggiornamento: venerdì, 23 Luglio 2021 @ 14:21

Schizza, questa settimana, il valore dell’indice di trasmissibilità del contagio Rt in Sardegna, raggiungendo il valore di 2.24 (rispetto a 1.12 della scorsa settimana).

 

Le altre Regioni con il valore di Rt più alto sono il Veneto (1.67 rispetto ad un valore pari a 1.17) , le Marche (1.46 contro 0.92 di sette giorni fa) e la Liguria (1.45 contro 1.12). Le Regioni che hanno invece i valori di Rt più bassi sono il Molise, dove Rt questa settimana è pari a zero, e la Basilicata (0.81).

 

Questi, secondo quanto si apprende, i valori di Rt nelle varie Regioni e Province autonome indicati nella bozza di monitoraggio settimanale dell’Iss- Ministero della Salute sull’andamento dei contagi da Covid-19 ora all’esame della cabina di regia e che sarà presentata oggi:

Abruzzo 1.27; Basilicata 0.81; Calabria 0.95; Campania 1.26; Emilia-Romagna 1.35; FVG 1.24; Lazio 1.18; Liguria 1.45; Lombardia 1.34; Marche 1.46; Molise 0; Piemonte 1.27; PA Bolzano 1.24; PA Trento 1.04; Puglia 1,22; Sardegna 2.24; Sicilia 1.18; Toscana 1.4 3; Umbria 1; Valle d’Aosta 0; Veneto 1.67. Le ospedalizzazioni per Covid-19 sia in area medica che in terapia intensiva (nuovo indicatore) a livello nazionale sono rispettivamente al 2,1% e 2%. Lontano dalle soglie di zona gialla del 15 e 10 per cento. Ma alcune regioni sono già oltre il 5% per l’occupazione in area medica: Calabria 5,7% e Sicilia 5,2% per l’area medica. Seguono la Campania con 4,8% e la Basilicata 4,7%. Per le intensive la Toscana è a 3,4%, la Sicilia 3,3% e il Lazio a 3%.

 

Per incidenza dei casi, in testa la Sardegna con 82,8 su 100mila abitanti. Altre 3 sopra la soglia di 50: Veneto (68,9); Lazio (68,8); Sicilia (64,9). Questo quanto emerge dal monitoraggio settimanale Iss-ministero della Salute all’esame della cabina di regia. I dati delle ospedalizzazioni si riferiscono al 20 luglio scorso mentre l’incidenza è su 7 giorni relativa al periodo 16-22 luglio. In merito all’incidenza, il dato della Sardegna è passato da 8,6 per 100mila abitanti nel periodo 2-8 luglio a 33,2 nella settimana 9-15 luglio fino a questo ultimo di 82,8. Nella tabella la prima colonna è riferita all’incidenza (16-22 luglio), la seconda alla percentuale di occupazione posti letto in area medica da pazienti Covid e la terza all’occupazione in terapia intensiva.

 

Abruzzo 22,3 1,5% 0,5%

Basilicata 20,1 4,7% 0,0%

Calabria 20,7 5,7% 2,6%

Campania 30,2 4,8% 2,3%

E-R 41,5 2,1% 2,0%

FVGiulia 18,6 0,7% 0,0%

Lazio 68,8 2,1% 3,0%

Liguria 35,7 0,8% 2,8%

Lombardia 29,1 2,1% 2,2%

Marche 27,7 1,3% 1,0%

Molise 21,9 0,6% 0,0%

PA Bolzano 26,0 1,8% 0,0%

PA Trento 37,6 0,4% 0,0%

Piemonte 16,1 1,0% 0,5%

Puglia 15,7 2,7% 1,9%

Sardegna 82,8 3,6% 1,4%

Sicilia 64,9 5,2% 3,3%

Toscana 49,2 1,4% 3,4%

Umbria 43,6 1,3% 1,0%

V.d’Aosta 13,7 0,0% 0,0%

Veneto 68,9 0,9% 1,3%

ITALIA 41 2,1% 2,0%