sabato, Gennaio 28, 2023
HomeRegione AbruzzoAbruzzoCamminata tra olivi in Abruzzo: flash mob sulla riduzione dei gas serra

Camminata tra olivi in Abruzzo: flash mob sulla riduzione dei gas serra

Abruzzo. Torna l’evento promosso dall’Associazione nazionale Città dell’Olio. Tantissimi itinerari alla scoperta degli ulivi millenari per sensibilizzare sulla salvaguardia dell’ambiente attraverso il ritorno all’olivicoltura sociale.

 

Domenica 30 ottobre l’Abruzzo è protagonista della sesta edizione della Camminata tra gli Olivi, l’evento promosso dall’Associazione nazionale Città dell’Olio in oltre 160 città italiane.

La Camminata si svolgerà in sette città abruzzesi: Casoli, Città Sant’Angelo, Controguerra, Fossacesia, Moscufo, Sant’Omero e Vittorito con percorsi di trekking, escursioni in bici, degustazioni di pane e olio, visite ai frantoi, esperienze di raccolta delle olive e tanto altro ancora.

 

Quest’anno in tutte queste città durante la Camminata si terrà il flash mob #Abbracciaunolivo per sensibilizzare la popolazione sulla salvaguardia dell’ambiente e il contrasto all’abbandono dei terreni olivicoli attraverso la riduzione di emissioni di gas serra (CO2) e il ritorno all’olivicoltura tradizionale e sociale. I partecipanti alla Camminata tra gli olivi si terranno per mano e daranno vita a cerchi e girotondi umani intorno agli olivi. Un abbraccio condiviso e collettivo che servirà a manifestare con un atto dal grande valore simbolico, l’amore verso la pianta che più di ogni altra protegge l’ambiente e l’impegno dell’intera comunità nella conservazione del paesaggio olivicolo e nel recupero dei terreni agricoli abbandonati.

 

Gli itinerari. A Casoli, la Camminata tra gli olivi a piedi e in bicicletta culminerà in un momento divulgativo a cura dell’agronomo prof. Bruno Scaglione e del naturalista botanico prof. Aurelio Manzi, la visita al frantoio e un minicorso di assaggio con degustazione di prodotti tipici, il tutto condito con un intrattenimento musicale. Dal suggestivo borgo medioevale di Controguerra datato 1100 circa ci si sposterà con la guida esperta degli agronomi Luciano Pollastri e Bernardo Serra, verso le ridenti colline ricche di olivete. Nell’itinerario è prevista anche la visita presso l’Enoteca comunale e ai frantoi locali. A Fossacesia, l’itinerario è all’interno dell’area monumentale San Giovanni in Venere. Mentre a Vittorito si partirà dalla piazza della Chiesa di San Michele Arcangelo (VIII – IX secolo) per poi fare alcune soste nelle olivete con momenti di conoscenza e di scambio culturale sulla coltivazione, la raccolta e la molitura delle olive e degustazioni di olio ottenuto dalla cultivar locale “rustica e gentile”.

La passeggiata tra gli olivi a piedi di Moscufo oltre alla visita di un frantoio moderno in attività offre il minicorso di assaggio a cura del Presidente del consorzio DOP Aprutino Pescarese e una degustazione aperitivo a km zero a fine percorso. A Città Sant’Angelo ci attende una passeggiata gratuita tra i centenari uliveti con visita guidata, assaggio di pane e olio e dimostrazione della raccolta delle olive. Passeggiate e degustazioni anche a Sant’Omero.

 

Le dichiarazioni. “Quest’anno abbiamo deciso di dedicare le nostre Camminate tra gli olivi a due grandi temi: la crisi ambientale e l’abbandono olivicolo, sensibilizzando la popolazione e sollecitando il Governo sulla necessità di incentivare il ritorno all’olivicoltura tradizionale e sostenibile. Inoltre, riteniamo importante valorizzare l’olivicola sociale attraverso nuovi bandi specifici per l’imprenditoria giovanile e femminile. In Italia, ci sono alcune eccellenze che fanno scuola e possono costituire un modello da imitare” ha dichiarato Michele Sonnessa Presidente delle Città dell’Olio.

“Ringraziamo le Città dell’Olio abruzzesi che hanno raccolto il nostro invito ad aderire a questa iniziativa. Ci auguriamo di essere in tanti a partecipare al flash mob “Abbracciaunolivo” perché anche attraverso un gesto simbolico di migliaia di persone in tutta Italia, si potrà celebrare l’olivo, la pianta che più di ogni altra protegge l’ambiente, rinnovando l’impegno dell’intera comunità nella conservazione del paesaggio olivicolo e nel recupero dei terreni agricoli abbandonati” hanno dichiarato Carmine Salce Membro di Giunta delle Città dell’Olio e il Coordinatore regionale delle Città dell’Olio dell’Abruzzo Emanuele Faieta.

BREAKING NEWS PIU' LETTE

ARTICOLI SUGGERITI

RELATED ARTICLES