A14, studio di fattibilità per la terza corsia

Dopo l’interrogazione presentata si muovono i primi passi verso una piena apertura dell’A14.

 

Le difficoltà di viabilità, soprattutto nelle Marche ed in Abruzzo, sono insostenibili per tutti coloro che percorrono la tratta e recano grandi danni per l’ambiente e la salute dei residenti nei comuni costieri. In vista della stagione estiva, nel tratto tra Pedaso e Pescara verranno sospesi lavori a partire dal week end del 18-20 giugno nei fine settimana. Autostrade sta valutando con il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibile, inoltre, un programma di riduzioni ed agevolazioni del pedaggio per i disagi che subiscono i cittadini.

 

L’Adriatica è uno dei due assi viari fondamentali per i collegamenti nord-sud della nostra penisola, non sono perciò più tollerabili interruzioni di corsia con code chilometriche. È per questo che la Concessionaria ha finalmente preso l’impegno con il Ministero concedente di elaborare uno studio di fattibilità relativo al potenziamento della A14 a partire da Porto Sant’Elpidio.

 

È oramai evidente, del resto, che sia necessario ampliare anche questo tratto stradale con la terza corsia. Non si è ancora ottenuta una totale risoluzione del problema, ma siamo convinti che si comprenderà l’importanza di una percorrenza veloce in concomitanza con le riaperture e la ripartenza del Paese”.

 

 

Lo dichiarano i deputati Tullio Patassini ed Antonio Zennaro della Lega Marche ed Abruzzo.