-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Acqua del Gran Sasso, nessuna risposta alla richiesta di accesso agli atti

Ultimo Aggiornamento: mercoledì, 17 Gennaio 2018 @ 13:37
Il Forum Abruzzese dei Movimenti per l’Acqua del Gran Sasso non ha ricevuto risposta dai vari enti coinvolti alla richiesta di accesso agli atti inoltrata lo scorso 6 dicembre.
“Il termine per la risposta era ieri ed è trascorso senza esito – affermano – Le richieste di accesso agli atti riguardavano materie fondamentali per la sicurezza e la tutela dell’acquifero del Gran Sasso. La Stazione Ornitologica Abruzzese Onlus, che fa parte della Mobilitazione per l’Acqua del Gran Sasso, ha avanzato con PEC ai Laboratori una richiesta di accesso lo scorso 6 dicembre per documenti attinenti temi di enorme rilevanza come il rischio sismico (ricordiamo che nei laboratori passa una faglia). Aveva anche richiesto gli ulteriori documenti sulla sicurezza di SOX, oltre a quelli da noi resi noti  grazie ad un accesso ai Ministeri, rapporti della cui esistenza aveva parlato il responsabile dell’esperimento in una trasmissione televisiva (alla fine del comunicato l’elenco dettagliato della documentazione richiesta). Dalla domanda sono passati 36 giorni”.
“Infine sta andando avanti con enorme difficoltà l’accesso agli atti avviato a novembre presso il Comando Regionale dei VVF sul Rapporto di Sicurezza, uno dei due documenti centrali per la gestione di un Impianto a Rischio di Incidente Rilevante. L’altro, il Piano di Emergenza Esterno, come sappiamo, era stato varato come provvisorio nel 2008 ed è incredibilmente scaduto nel 2011 (doveva essere aggiornato per legge ogni 3 anni). Il Rapporto di Sicurezza analizza tutti gli scenari di rischio soprattutto per la prevenzione degli incidenti. Una volta depositato dai LNGS, deve essere vagliato e validato dalla CTR regionale sulla base di quanto previsto dal D.lgs.105/2015 sugli Impianti a Rischio di Incidente. Oltre al rapporto abbiamo chiesto la delibera o il verbale di approvazione del Rapporto vigente. Esiste? Dopo un duro scambio di lettere, a termini ormai scaduti, ora ci hanno detto che la CTR regionale il 16 e il 25 gennaio esaminerà la domanda della SOA ed eventuali richieste di omissis sul testo del rapporto da parte dei Laboratori”.
-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate