-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Agricoltura in Abruzzo: pubblicati 5 bandi del piano di sviluppo rurale VIDEO

PUBBLICATO IN:
Ultimo Aggiornamento: mercoledì, 25 Ottobre 2017 @ 13:46

Sono stati pubblicati i 5 nuovi bandi del Piano Sviluppo Rurale 2014-2020, che prevedono una dotazione finanziaria di circa 50 milioni di euro.

 

Le linee d’azione sono 3 e riguardano gli investimenti, la formazione e la forestazione. Per gli investimenti, i bandi sono 2 e gli interventi ammessi vanno dalla costruzione o ristrutturazione di immobili produttivi all’acquisto di macchine e attrezzature, fino ad arrivare all’ammodernamento degli impianti per la lavorazione di prodotti agroalimentare e all’efficientamento energetico.

 

Complessivamente sono a disposizione 43 milioni di euro. Sul fronte della formazione, invece, gli agricoltori potranno richiedere voucher per la frequenza di corsi specifici del valore di 1100 euro l’uno, che salgono a 1700 per i giovani agricoltori. Su questa misura i fondi disponibili ammontano a 2 milioni e 300mila euro.

 

Gli ultimi 2 bandi (per 4 milioni di euro), infine, riguardano la forestazione e prevedono sostegno a interventi sulla conservazione e miglioramento ambientale-turistico delle foreste, oltre a contributi per attività produttive per le lavorazioni e trasformazioni pre-industriali. “Dall’inizio dell’anno – ha sottolineato l’assessore alle politiche agricole Dino Pepe – la Regione ha pubblicato 15 bandi del Psr, mettendo a disposizione degli agricoltori abruzzesi circa 120 milioni di euro. Questi finanziamenti rappresentano un importante volano non solo per il settore primario (che ha visto in un anno un aumento dell’8.8 per cento degli occupati), ma per tutta l’economia regionale”.

FEBBO: ‘IN RITARDO E NASCONDONO UNA FARSA’

“In forte ritardo secondo la tabella di marcia ma finalmente vengono pubblicati i bandi tanto attesi dal mondo agricolo relativi agli investimenti (4.1 e 4.2) che nascondono però una vera e propria beffa e non vorrei che la fretta sia stata dettata solo dalla esigenza di recuperare il tempo perso sulla spesa dei Fondi strutturali come sottolineato anche dal Sole24Ore”.

Questo il commento del Presidente della Commissione Vigilanza e consigliere regionale Mauro Febbo che sottolinea come “anche le Organizzazioni Professionali avevano suggerito alla struttura di procedere con ordine e soprattutto quando tutto il sistema operativo sarebbe stato funzionante e accessibile.

Infatti – spiega Febbo – la pubblicazione odierna è esclusivamente a titolo informativo ed esplicativo poiché la piattaforma informatica per inoltrare la domanda di investimento è ancora totalmente bloccata, inadeguata, non funzionante e non pronta.

Praticamente se un’azienda agricola ad inizio anno volesse inoltrare e rispondere al bando per esigenze di fattura in scadenza, titoli autorizzativi ecc. ecc., non può farlo poiché la piattaforma per le procedure è totalmente bloccata a ricevere le domande di aiuto. Una vera e propria beffa per il mondo agricolo.

Quindi – commenta l’ex assessore regionale alle Politiche agricole – oggi vengono pubblicate dei bandi che sono solo esclusivamente a titolo informativo. Questo significa che inattesa che venga realizzata la piattaforma informatica e attivate tutte le procedure verosimilmente si andrà a scadenza del bando a primavera inoltrata visto che i tempi sono di tre mesi più proroga.

Oggi abbiamo, come d’altronde descrivano i dati Istat e Cresa, un sistema produttivo che soffre e nel mondo agricolo abbiamo aziende che da tempo logorano economicamente. A tutto questo inoltre – sottolinea Febbo – si aggiungere tutta la problematica relativa alla struttura stessa del Dipartimento agricoltura visto che, ben 40 dipendenti circa, un quarto dei 172 dipendenti della Regione Abruzzo che verranno collocati in pensione con i requisiti ante riforma Fornero entro il 31 dicembre prossimo, sono personale degli uffici responsabili alle pratiche del Programma di Sviluppo Rurale (PSR).

Quindi, come già denunciato, prevedo tempi duri e difficoltà enormi se non vengono prese adeguate e immediate soluzioni a tutte le problematica che vi sono. Pertanto – conclude Febbo – spero che la Regione Abruzzo si organizzi risolvendo subito tutte le problematiche inerenti al Bando sugli investimenti per andare incontro alle esigenze delle aziende agricole che aspettano da troppo tempo risposte concrete e aiuti economici per far andare avanti le proprie attività”.

SEGUICI SUI SOCIAL

111,756FansLike
1,569FollowersFollow
5,935FollowersFollow
2,698SubscribersSubscribe
-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate