6.5 C
Abruzzo
lunedì, Agosto 15, 2022
HomeRegione AbruzzoAbruzzoAcerbo e Saia: "esclusioni dubbie dal contributo per la prima casa"

Acerbo e Saia: “esclusioni dubbie dal contributo per la prima casa”

Ultimo Aggiornamento: domenica, 29 Ottobre 2017 @ 9:34

acerboPescara. Sono i consiglieri regionali Maurizio Acerbo (Rc) e Antonio Saia (Ci) a denunciare l’esclusione dal  bando relativo alla Legge Regionale per l’acceso ai contributi per acquisto, recupero e costruzione della prima casa 2009/2010, in scadenza domani, per i cittadini che hanno acquistato o ristrutturato la casa nel 2008.

“La Regione Abruzzo, con Delibera di Giunta Regionale n. 31 del 24 gennaio 2011, ha approvato il Bando che è stato pubblicato sul B.u.r.a n. 11 dell’11 febbraio 2011”, riferiscono in una nota i due consiglieri d’opposizione, che hanno inoltrato un’interpellanza urgente al presidente Chiodi e all’assessore regionale ai Lavori Pubblici Di Paolo, “Il bando fa riferimento alle annualità 2009 e 2010 (ovvero l’acquisto della casa deve essere stato effettuato tra il 1 gennaio 2009 ed il 31 dicembre 2010) e non ricomprende l’annualità 2008. Il precedente bando risale al 2007 e ovviamente faceva riferimento solo all’anno 2007. In sintesi le giovani coppie del 2008 si trasformano in desaparecidos che non esistono per la Regione Abruzzo che li ha semplicemente dimenticati”.

“Questa esclusione contrasta con il principio di uguaglianza e con il buon senso e la Giunta Regionale ha il dovere di porre riparo”, proseguono Saia e Acerbo, “Ricordiamo che nel 2008 ci fu l’improvvisa interruzione della legislatura e il ritorno alle elezioni. Non si capisce perché questo vuoto istituzionale lo debbano pagare i cittadini. Non è chiaro perché Chiodi e Di Paolo abbiano deciso di non ripartire dal 2008, ma di saltare un’annualità, cosa anche di dubbia legittimità”, concludono.

Daniele Galli


ARTICOLI CORRELATI

RELATED ARTICLES

ALTRI ARTICOLI DI OGGI

NEWS DALLA TUA CITTA'