-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

100 progetti per il clima, Mazzocca: ‘Un successo tutto abruzzese’

Ultimo Aggiornamento: domenica, 29 Ottobre 2017 @ 7:52

Pescara. La Regione Abruzzo è il coordinatore per l’Italia del concorso internazionale “100 progetti per il clima” promosso dal Ministero Francese dell’Ambiente, dell’Energia e dei Mari, in continuità con il “World Wide Views on Climate and Energy”, il primo dibattito planetario cittadino su clima ed energia che si è svolto in 76 paesi di tutto il mondo, tra cui l’Abruzzo con la leadership della Regione, il 5 giugno 2015.

Lo rende noto il sottosegretario alla presidenza della Regione con delega all’ambiente, Mario Mazzocca.

Lo scopo principale dell’iniziativa è quello di raccogliere soluzioni concrete e innovative da parte dei cittadini in materia di lotta ai cambiamenti climatici. “I cittadini di tutto il mondo, anche organizzati in gruppi”, ha spiegato Mazzocca, “hanno presentato, dal 20 aprile al 6 giugno 2016, le loro idee-progetto su una piattaforma on-line multilingue in lingua inglese, francese o spagnola”.

“Sono state raccolte soluzioni sul cambiamento climatico attualmente in corso o già realizzate in ambiti diversi quali acqua, rifiuti, trasporti, agricoltura, economia e finanziamento, e che possono essere replicate anche in altri paesi e da altri cittadini. La fase di selezione e voto dei progetti è terminata il 6 luglio 2016”.

I cittadini di tutto il mondo hanno potuto votare fino a 10 progetti iscrivendosi al link http://www.100projetspourleclimat.gouv.fr/fr/ e selezionando i progetti preferiti. Uno dei risultati principali emersi dal World Wild Views on Climate and Energy – la più grande consultazione globale su clima ed energia che ha visti coinvolti più di 10.000 cittadini – è che i cittadini sono protagonisti assoluti nella lotta ai cambiamenti climatici.

Anche nell’ambito della XXI Conferenza delle Parti della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (UNFCCC), COP21, che si è svolta a Parigi nel dicembre scorso, è stato rimarcato il ruolo centrale dei cittadini in tema di cambiamento climatico, ruolo evidenziato anche dal Ministro francese Ségolène Royal che ha lanciato l’iniziativa “100 solutions for climate” puntando i riflettori proprio sulla popolazione.

“Lavorando in sinergia con il dicastero del Ministro francese Ségolène Royal e a stretto contatto con diverse realtà internazionali, la Regione Abruzzo si è fatta promotrice dell’evento diffondendolo in tutto il territorio e sollecitando e raccogliendo le candidature” ha dichiarato Mario Mazzocca.

Sono stati presentati 587 progetti fra i quali 19 provenienti da cittadini, scuole e comuni della Regione Abruzzo, tutti accolti e ritenuti meritevoli di premiazione. I progetti abruzzesi vertono sui temi di efficienza energetica degli edifici, realizzazione di giochi interattivi sul tema rinnovabili e risparmio energetico, azioni di sensibilizzazione su tematiche energetiche e di lotta al cambiamento climatico, riutilizzo materiali, agricoltura sostenibile, veicoli elettrici, produzione di energia attraverso gli pneumatici, sistema innovativo per consentire alle galline padovane di vivere in modo ottimale.

Il progetto del Comune di Collarmele è l’unico progetto italiano vincitore del concorso internazionale. Verrà analizzato, presentato ed illustrato nell?ambito dei principali eventi internazionali in tema di lotta al cambiamento climatico, con particolare risalto durante la COP22 che si terrà a Marrakesh, Marocco, dal 7 al 18 novembre 2016.

La proposta progettuale si esplica nella istallazione di pensiline fotovoltaiche per la ricarica di auto e bici elettriche, intervento caratterizzato dal basso impatto ambientale e dalla volontà di intraprendere un percorso strutturato verso la mobilità sostenibile.

La volontà dell’amministrazione è quella di arrivare ad essere un comune che tende alla massima sostenibilità ambientale, adottando tutte quelle misure necessarie per minimizzare l’immissione di CO2 in atmosfera, sia con interventi pubblici che attraverso azioni di sensibilizzazione dei cittadini residenti.

“La vittoria del Comune di Collarmele”, continua il Sottosegretario, “evidenzia il successo della strategia del Patto dei Sindaci adottata dalla Regione Abruzzo in tutto il suo territorio. Si tratta di una strategia definita a livello europeo bottom-up strategy e che vede la Regione coordinare e sostenere gli interventi proposti e ritenuti utili ed efficienti a livello locale.

Questa strategia si attua attraverso la consultazione allargata e diffusa di tutti gli operatori del territorio e si sviluppa dal basso verso l’alto, ovvero con la realizzazione delle esigenze locali che fanno parte di un programma condiviso.

La Regione Abruzzo ha proposto questo modello alla COP21 di Parigi suscitando notevole interesse e ottenendo numerosi riconoscimenti che saranno ulteriormente consolidati, grazie alla premiazione di questo concorso, anche alla COP22.

Mazzocca: “La vittoria del Comune, unico comune vincitore per l’Italia, premia l’impegno dell’Amministrazione che ha saputo realizzare gli interventi più idonei per il suo territorio raggiungendo elevate produzioni di fonti di energia rinnovabile dietro la spinta anche della strategia regionale e dei fondi correlati”.

“Occorre sottolineare che questo riconoscimento pone in visibilità mondiale un territorio montano di grande interesse ambientale e paesaggistico, a ridosso di parchi naturali. Comincia anche a delinearsi una sinergia tra i piccoli centri come Collarmele e le aree urbane più grandi nella condivisione di una strategia per la lotta al cambiamento climatico”. I progetti vincitori sono disponibili al link: http://www.100projetspourleclimat.gouv.fr/fr/.

-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate