-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Collegamento ferroviario Abruzzo-Puglia, scende in campo Federconsumatori

PUBBLICATO IN:
Ultimo Aggiornamento: giovedì, 2 Novembre 2017 @ 7:24

Pescara. ‘E’ proprio difficile capire perché talvolta i rappresentanti politici dei cittadini siano così ostinati ad agire contro gli interessi dei cittadini che li hanno eletti. Consideriamo il servizio ferroviario tra Pescara e la Puglia.

Occorre sapere che nella sola Università di Teramo sono iscritti circa 300 studenti pugliesi. Tra le Università di Pescara e Chieti ce ne sono migliaia. Poi tra l’Abruzzo e la Puglia ci sono i pendolari per lavoro , i viaggiatori per ragioni commerciali, per motivi sanitari e altro ancora.

Ebbene nonostante questa diffusa, costante e storicamente documentata mobilità, tra le due regioni da qualche anno mancano i collegamenti con treni regionali’.

La denuncia arriva in una nota congiunta di Federconsumatori Abruzzo e Puglia.

‘I poveri cittadini costretti a viaggiare tra Foggia e Pescara sono perciò costretti :

o a pagare somme notevolmente superiori ( 29,50 euro, anziché 12.00);
oppure utilizzare due diversi regionali ( il 1° Pescara-Termoli e il 2° Termoli-Foggia, con notevoli aumenti dei tempi per il collegamento).

Bisogna anche aggiungere che tra Termoli e Foggia i collegamenti regionali sono quasi del tutto scomparsi , e diventa perciò quasi obbligatorio l’utilizzo dei molto più costosi IC e Frecce.

Ripristinando collegamenti regionali diretti tra Pescara e Foggia si avrebbero i seguenti vantaggi:

migliorerebbe l’offerta pubblica nel campo della mobilità sostenibile;
i pendolari tra la Puglia e l’Abruzzo pagherebbero meno per un viaggio più adeguato alle loro esigenze;
diminuirebbero i costi per l’offerta di trasporto ferroviario ( effettuare due treni regionali tra Pescara e Foggia, il 1° PE-Termoli e il 2° tra Termoli e FG costa più che effettuare un unico treno tra Pescara e Foggia).

E’ inutile che i politici partecipino alle tavole rotonde per salvare la Terra, se poi chiudono gli occhi di fronte alle piccole soluzioni già pronte nel giardino di casa’, si legge in conclusione.

SEGUICI SUI SOCIAL

111,756FansLike
1,569FollowersFollow
5,932FollowersFollow
2,698SubscribersSubscribe
-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate