-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

La marijuana blocca gli effetti del virus HIV

PUBBLICATO IN:
Ultimo Aggiornamento: domenica, 16 Agosto 2020 @ 15:23

Il cbd, il maggior principio attivo della cannabis light si è scoperto essere capace di proteggere il tessuto immunitario nell’intestino dagli effetti deleteri dell’infezione, che è causa primaria dello sviluppo dell’AIDS

Un nuovo studio pubblicato sulla rivista scientifica AIDS Reserch and Human Retroviruses, suggerisce che il CBD, il principale elemento psicoattivo presente nella marijuana, sia attivo nel proteggere le cellule T e il tessuto critico immunitario nell’intestino dai danni causati dal virus HIV, la cui infezione può spesso far sviluppare l’AIDS.

Lo studio, condotto su modello animale dai ricercatori della Louisana State University Health Sciences Center di New Orleans, si è concentrato sugli effetti del CBD nei confronti del virus SIV (Simian Immunodeficiency Virus), che è la versione animale del virus che infetta gli umani (l’HIV, o Human Immunodeficiency Virus).

La dottoressa Patrizia Mulina e colleghi hanno osservato che una somministrazione continuata di CBD era in grado di proteggere il tessuto immunitario intestinale, ridurre la mortalità generale delle cellule intestinali e aumentare la sopravvivenza delle cellule T – i soldati del sistema immunitario.
I risultati positivi ottenuti promuovono il CBD quale potenziale trattamento per controllare gli effetti dell’infezione e dell’infiammazione indotta dal virus.

«Per trattare meglio l’infezione da HIV, abbiamo bisogno di una migliore comprensione di come esso provochi la malattia che chiamiamo AIDS – sottolinea il prof. Thoma Hopie, della Fenberg School of Medicine – Northwester University di Chicago e coautore dello studio – Abbiamo anche bisogno di approcci alternativi al trattamento, Questo studio è importante perché inizia a spiegare come il CBD può influenzare la progressione della malattia nei macachi infettati dall’SIV. Esso rivela anche un nuovo modo per rallentare la progressione della malattia».

L’utilizzo sapiente e controllato del principio attivo della marijuana può dunque essere importante per la ricerca e la salute. Nuove promettenti scoperte sono tutte in divenire.

Seguiteci sulle nostre pagine social weedy_shop_h24_alba_adriatica e veniteci a trovare. Siamo di fronte al pub old sponge lungomare Marconi 128.
Siamo aperti H24.
Per info 3248169597.

-- FINE ART -
-- ART CORR OUTB --
-- ALTRI ART CORR -- -- ALTRE NEWS --

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate