I fiori della cannabis: potenti proprietà contro la depressione

La cannabis, e i fiori in particolare, come sostanza per dare sollievo immediato dai sintomi nei pazienti che soffrono di depressione. È il risultato di uno studio pubblicato di recente sul The Yale Journal of Biology and Medicine in cui i ricercatori dell’Università del New Mexico hanno effettuato un sondaggio su 1819 persone, che hanno completato 5876 sessioni di auto-somministrazione di cannabis utilizzando un’app tra il 2016 e il 2019, con l’obiettivo di misurare in tempo reale gli effetti sui sintomi della depressione.

I ricercatori fanno notare che: «In media, il 95,8% degli utenti ha sperimentato un sollievo dai sintomi in seguito al consumo con una riduzione media dell’intensità dei sintomi di -3,76 punti su una scala analogica visiva 0-10.

L’uso di cannabis ha dato effetti collaterali positivi che corrispondono a una diminuzione della depressione (per esempio, sentirsi felici, ottimisti, tranquilli o rilassati) in fino al 64% dei consumatori». Tanto che nelle conclusioni scrivono che: «I risultati suggeriscono che, almeno a breve termine, la stragrande maggioranza dei pazienti che usano cannabis sperimentano effetti antidepressivi, anche se l’entità dell’effetto e l’estensione delle esperienze di effetti collaterali variano con le proprietà chemiotipiche della pianta».

È il più grande studio effettuato per misurare come i diversi tipi di fiori di cannabis influenzino i sintomi della depressione in tempo reale e secondo i ricercatori: «I nostri risultati indicano che il CBD in particolare è positivamente correlato con una riduzione immediata dell’intensità dei sentimenti depressivi. Oltre agli effetti di miglioramento dell’umore del CBD, diversi terpenoidi sono noti per le loro proprietà antidepressive indipendenti dai cannabinoidi. Almeno 200 terpenoidi sono segnalati come presenti all’interno della Cannabis, e mentre la loro resa è di solito inferiore all’1% nei fiori secchi, essi possono costituire fino al 10% del contenuto totale di tricomi. Esistono solo ricerche limitate sugli effetti di specifici terpenoidi. Il terpenoide D-limonene, in particolare, sembra avere effetti antidepressivi nell’uomo e tipicamente compone più del 50% degli oli di agrumi disponibili in commercio”.

Infine gli autori sottolineano che lo studio ha dei limiti, come il fatto di non aver incluso un gruppo di controllo e poi mettono in guardia sui possibili effetti negativi, che la cannabis potrebbe avere a lungo termine. “In conclusione, quasi tutti i pazienti del nostro campione hanno sperimentato un sollievo dai sintomi dell’uso di Cannabis per trattare la depressione.

Weedy Point ricorda a coloro che vogliono avere informazioni, consigli o delucidazioni sui prodotti di scrivere al numero 324 8169597 (preferibile contatto WhatsApp) oppure sulle pagine social (Instagram e facebook).

TROVATE WEEDY SHOP AD ALBA ADRIATICA SUL LUNGOMARE MARCONI 128.

Per restare aggiornato segui la pagina Instagram e facebook @weedy_shop_h24_alba_adriatica.

 

SOSTIENI CITYRUMORS
Svolgiamo il nostro lavoro con continuità e professionalità, tutti i giorni con notizie puntuali e gratuite.
Questo lavoro ha un costo, per questo abbiamo bisogno di te e del tuo aiuto.
Diventa un sostenitore attivo di cityrymors, anche con un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro.
CLICCA QUI e diventa un sostenitore di cityrumors
Grazie! La Redazione.