Tortoreto, farmacia esternalizzata ma ancora chiusa: la polemica

Tortoreto. Farmacia chiusa per 20 giorni e il centro storico di Tortoreto resta senza servizio.

 

Dallo scorso 22 di giugno, infatti, nel percorso teso al passaggio di consegne tra la gestione comunale e quella privata (il servizio farmaceutico, infatti, è stato esternalizzato per i prossimi 10 anni), l’attività localizzata nella sede principale dall’Ente è chiusa.

 

Inizialmente per le operazioni di inventario, che avrebbero dovuto poi precedere l’avvio della nuova gestione dal 1 luglio. In realtà all’ingresso della farmacia è comparso un cartello con la scritta “chiuso per ferie”. Con riapertura prevista il prossimo 15 luglio.

“ La gestione legata al passaggio di consegne tra la gestione pubblica e quella privata”, sottolinea Domenico Di Matteo, consigliere comunale di Obiettivo Tortoreto, “ è stata pessima. Noi eravamo già contro al percorso di esternalizzazione, ma ora l’Ente ha creato un disservizio, visto che il centro storico resta senza farmacia per almeno 20 giorni”.

 

Ad oggi, infatti, il privato che si è assicurato la gestione decennale del servizio (il bando è stato vinto da una società molisana), ancora non avrebbe nominato il direttore della farmacia. “ La procedura”, sottolinea Di Matteo, “ non è rapidissima e consta di alcuni passaggi amministrativi con Regione e Asl. Mi auguro solo che il tutto possa concludersi entro metà luglio in modo da assicurare, nuovamente, alla parte alta della cittadina il servizio. A prescindere da quelle che sono state le scelte dell’amministrazione, in questo caso si poteva pianificare la cosa in maniera diversa. Far trascorrere l’estate e poi operare l’inventario e dunque il passaggio di consegne”.