Torano Nuovo, pianificazione urbanistica. La replica: “dalla minoranza solo sterili polemiche”

Torano Nuovo. “Fa piacere constatare che una minoranza a Torano Nuovo ancora c’è, ed è persino in grado di stimolare ad una dialettica, anche se – spiace doverlo ammettere – si avverte, ancora una volta, la volontà di polemizzare piuttosto che porsi in maniera costruttiva.

 

Stavolta addirittura si va oltre, dimostrando di non sapere neanche leggere quanto si è dichiarato”.

A sostenerlo è il sindaco, Anna Ciammariconi, che replica alla polemica accesa dal gruppo di opposizioni sul contributo regionale per la pianificazione urbanistica. Questione molto tecnica e che una diatriba l’ha generata.

“La minoranza paventa la pressoché inutile partecipazione a bandi pubblici qualora non sia praticamente garantito l’esito favorevole”, si legge nella replica.

Ebbene, l’Amministrazione comunale ritiene oltremodo opportuno prendere parte ai bandi pubblici, mirando ad intercettare fondi e risorse esterne, utili allo sviluppo del territorio, com’è nel caso della pianificazione urbanistica o di possibili revisioni al piano regolatore; fondi che – si auspica – possano essere sempre maggiori e, al riguardo, sarebbe il caso che la minoranza ammonisse i propri referenti regionali per aver destinato ingenti risorse ad eventi quali il festival di cartoons o il Napoli calcio piuttosto che alle comunità locali”.

Partecipiamo ai bandi pubblici, dunque, e continueremo a farlo, dimostrando – com’è accaduto in questa occasione – che le nostre istanze sono in grado di essere accolte e non escluse perché incomplete. È ben noto, poi, che le graduatorie sono a scorrimento, sicché appare virtuoso non lasciarsi sfuggire le possibili occasioni di finanziamento: in altri termini, anche se non dovesse essere immediato l’arrivo di una risorsa esterna, è quanto mai opportuno vedersi annoverati nella lista dei beneficiari anziché essere esclusi o, addirittura, rinunciare a priori di partecipare ai bandi.

 

E proprio in ragione di tale impostazione, non dovrebbe essere sfuggito alla minoranza – anche solo ad una rapida lettura del Documento Unico di Programmazione triennale – che proprio grazie alla partecipazione a bandi pubblici da parte dell’Amministrazione, il Comune di Torano Nuovo è presente nelle graduatorie per fondi destinati alla progettazione relativa ad interventi su edifici pubblici, tra cui figurano, ad esempio, le nostre scuole. Certo, tutto ciò richiede impegno serio e continuativo, senza poterci permettere “di andare in letargo”, e lavorando nell’interesse esclusivo della nostra comunità”.