Teramo, l’associazione “L’Officina” costretta a chiudere la sede di via Vezzola NOSTRO SERVIZIO

L’Associazione L’Officina di Teramo chiude i battenti della propria sede, in via Vezzola 7.

Il responsabile Giorgio Giannella, che in questi anni assieme ai suoi più stretti collaboratori ha cercato di individuare locali alternativi per accogliere le attività dell’associazione, che conta 1500 iscritti, alla fine ha dovuto alzare bandiera bianca.

Nata nel 2006, in via Vezzola l’Officina ha trascorso gli ultimi 6 anni. Il prossimo 31 luglio calerà il sipario. Con l’ex sindaco Maurizio Brucchi ci sono state in passato situazioni di gelo assoluto.

Non a caso i locali per ben tre volte sono stati chiusi a seguito di ordinanze sindacali. Col sindaco Gianguido D’Alberto ci si aspettava un’apertura al dialogo, per arrivare ad una soluzione alternativa alla sede di via Vezzola.

L’associazione negli anni ha organizzato iniziative politiche e culturali, ha dato modo a tanti giovani di potersi esprimere anche con la musica. Tra le altre cose in questi locali è stato anche rilanciato il Circolo Arci Teramo che dovrà trasferirsi sulla costa.