Teramo, il punto dei lavori sulle scuole cittadine

Questa mattina il vicesindaco e assessore ai Lavori Pubblici e all’Edilizia Scolastica Giovanni Cavallari, ha inviato alle dirigenti scolastiche una lettera nella quale fornisce “buone notizie” in un periodo così difficile per il mondo della scuola. In sostanza, il vicesindaco elenca i lavori messi in campo dal Comune per la sicurezza degli stabili che ospitano le scuole del territorio e i tempi della loro realizzazione, con l’intento di “dare anche solo un piccolo segnale di positività che permetta a tutti noi, ma soprattutto ai giovani, di guardare al futuro con la fiducia necessaria”. 

Secondo il Comune, ”sono state attivate indagini diagnostiche sui solai e sui controsoffitti di 5 scuole. La relazione finale del tecnico è in arrivo per metà ottobre, ma intanto – come preziosa conseguenza proprio delle indagini condotte – sono stati attivati immediatamente lavori necessari ed indifferibili alla D’Alessandro per posizionare delle reti antisfondellamentoSono in fase di affidamento le progettazioni di adeguamento alla normativa di prevenzione incendi di 4 plessi scolastici, i cui importi sono cofinanziati dal Ministero dell’Istruzione (€ 260.000) e dal Comune (€ 387.000). I lavori saranno eseguiti durante l’estate 2021. Sono stati eseguiti, inoltre, tutti i lavori di messa a norma antincendio sulle scuole dell’infanzia (con annessi asili nido) di Piano Solare e di Colleatterrato e, il 23 settembre scorso, è stata consegnata la documentazione presso i VVF per il rilascio della certificazione necessaria. Per la Savini e per il Braga sono giunte le offerte tecnico-economiche per l’affidamento della progettazione e della direzione dei lavori di riqualificazione in esito ai rispettivi bandi di gara e il Comune, dopo la nomina delle commissioni giudicatrici, provvederà – entro Natale 2020 – ad individuare i vincitori in modo da avere i progetti definitivi entro luglio 2021 per appaltare e avviare i lavori entro il medesimo anno”.
E ancora: ”Per le scuole Miss Gioia, San Nicolò a Tordino e Villa Vomano sono già state affidate le progettazioni che saranno pronte entro Natale 2020 per poi affidare i lavori entro marzo 2021, con contestuale individuazione di sistemazione provvisoria per Miss Gioia e per San Nicolò a Tordino. Solo qualche giorno fa, il Ministero ha dato il via libera per avviare le procedure relative alla nuova scuola dell’infanzia Fornaci-Cona nell’ambito della linea di finanziamento ministeriale, compartecipata con l’Inail, denominata “Poli per l’Infanzia”, ponendo a carico del Comune una somma da stanziare pari a € 385.000. Appena siglata la convenzione con l’Inail, sarà emesso il bando per la progettazione e, entro il 2021, saranno affidati i lavori. Il Comune sta inoltre per procedere con la progettazione dell’adeguamento sismico di Lettieri (ex Diaz) e della Risorgimento per poter iniziare i lavori nell’ estate 2021, con contestuale individuazione di sistemazione provvisoria. Per ulteriori 14 Scuole (tra cui San Giorgio e San Berardo), sono stati inviati all’USR gli studi di fattibilità, anche e soprattutto per decidere, solo dopo un accurato progetto definitivo ed una seria valutazione costi/benefici, se sia più utile procedere con l’adeguamento a norma, oppure con la demolizione e ricostruzione degli edifici”.

Giovanni Cavallari aggiunge: “In un momento di grande difficoltà per le Scuole di ogni ordine e grado, che si trovano a dover affrontare la pandemia da Sars-Cov2 attraverso complicate procedure di messa in sicurezza della salute dei propri studenti e di tutto il personale scolastico, credo ci sia bisogno di qualche buona notizia. Io credo che il nostro Comune stia procedendo a passo spedito, stante comunque l’obbligo di rispettare i tempi imposti dalle normative di settore, nell’affidamento di tutti i lavori necessari alle scuole di pertinenza comunale. Voglio rassicurare gli studenti, i loro genitori, i docenti, il personale ATA e tutti coloro che lavorano in ambito scolastico, che la nostra attenzione sul problema della messa a norma degli edifici scolastici è altissima e che stiamo lavorando alacremente sul tema. Nel frattempo, in questo anno scolastico difficile e incerto, auguro a tutti di poter continuare a lavorare, avendo fiducia in un futuro migliore.”