Teramo, Covelli: “I commercianti hanno bisogno di sostegno”

Ultimo Aggiornamento: mercoledì, 31 Gennaio 2018 @ 17:47

Alberto Covelli, candidato sindaco al comune di Teramo, parla ai commercianti della città del futuro programma.

“Teramo non ha necessità del ”Ponte sullo Stretto” ma ha bisogno di valorizzare sempre più quello che ha mediante interventi mirati, sostenibili ed utili per il commercio cittadino – dice – Ci spingiamo oltre nel riportare alcuni punti facilmente applicabili che andrebbero a rivitalizzare il commercio. Servono parcheggi gratuiti nelle tre zone principali (p.zza Martiri Pennesi, Piazza Verdi e Largo Scarselli) nelle giornate del sabato e giovedi pomeriggio con sosta consentita al massimo per due ore così da permettere un ricambio continuo di avventori”.

“Serve poi – prosegue – apertura dei varchi per l’intero fine settimana con l’eccezione del transito in piazza Martiri della Libertà e parte di C.so Cerulli. C’è bisogno di sgravi fiscali per i negozianti del centro cittadino ed in particolare un contributo per ogni singolo commerciante in crisi che copra il 50% dell’ammontare dei tributi comunali. Inoltre serve la creazione di un fondo comunale per il commercio che costituisca un aiuto economico per i commercianti in crisi tale da permettere loro il rilancio dell’attività”.

E conclude: “Non da ultimo la città ha bisogno di tavolo di concertazione permanente sul commercio cui siederanno i rappresentanti delle associazioni di categoria, i rappresentanti degli enti ed eventualmente i rappresentanti dei proprietari degli immobili locati così da stabilizzare i canoni di locazione. Le succitate proposte verranno presentate nei prossimi giorni alle associazioni di categoria con l’auspicio di concertare con le stesse ulteriori misure”.