mercoledì, Ottobre 5, 2022
HomeNotizie TeramoPolitica TeramoSilvi, Scordella si rivolge ai futuri parlamentari per i progetti della città

Silvi, Scordella si rivolge ai futuri parlamentari per i progetti della città

Il sindaco di Silvi Andrea Scordella si è fatto promotore di alcune forti iniziative a favore del territorio nelle quali intende coinvolgere, a tutto campo, tutti i candidati abruzzesi al Parlamento italiano nell’ormai prossimo appuntamento elettorale del 25 settembre.

“La prima grande situazione che ho chiesto ai candidati del mio partito di affrontare una volta eletti – ha dichiarato il sindaco Scordella – è quella dello spostamento della rete ferroviaria. I disagi connessi a questo problema sotto gli occhi di tutti. Prima di ogni altro quello della sicurezza e della salute dei cittadini che in futuro, con l’aumento della velocità e del numero dei convogli giornalieri non solo quelli riservati al trasporto passeggeri, ma anche quelli dei treni merci, subiranno la moltiplicazione degli inconvenienti già oggi numerosi per le forti sollecitazioni e per l’inquinamento acustico prodotti dai convogli che attraversano il pieno centro cittadino di giorno e di notte. Su questo punto – ha puntualizzato il sindaco Scordella – sollecito ad accogliere il mio invito l’amministrazione comunale di Pineto che ha i nostri stessi problemi e l’Area Marina Protetta del Cerrano, che sta subendo una vera e propria violenza da parte dei treni nel cuore del suo territorio, con evidenti danni per il delicato sistema ambientale che la caratterizza”.

“Il secondo impegno che ho chiesto ai nostri candidati è ottenere il finanziamento della variante alla SS 16, il cui progetto è già stato approvato e inserito nel programma ANAS. Di questa infrastruttura a Silvi – ha ricordato Scordella – se ne parla da decenni perché è l’unica opzione che garantirebbe il reale miglioramento del traffico cittadino e l’eliminazione del grande traffico dalla SS 16, oggi diventata una strada urbana che percorre l’intera zona marina. Un altro punto che dovrà essere inserito nell’agenda dei futuri parlamentari – ha auspicato il sindaco Scordella – è l’inclusione di Silvi nella Zona Economica Speciale (ZES) della Regione Abruzzo e negli altri programmi e iniziative che il Governo pianificherà e realizzerà nel prossimo quinquennio. Infine ho notificato ai nostri candidati un ulteriore impegno per definire, una volta per tutte, l’inclusione di diritto di Silvi nell’Area Metropolitana Chieti/Pescara, com’era previsto nella proposta iniziale della sua istituzione. Su questi temi – ha concluso Andrea Scordella – invito tutti i rappresentanti locali delle forze di ogni colore politico e dei movimenti civici che saranno in campo il 25 settembre a chiedere un uguale impegno ai propri candidati. Mai come in questo periodo c’è la concreta possibilità di sperare in interventi altamente strategici per il nostro territorio e per il futuro della città, grazie ai miliardi di euro del PNRR. Per questo ritengo che una sinergia libera da condizionamenti politici sia quanto mai auspicabile per il bene di Silvi”.

BREAKING NEWS PIU' LETTE

ARTICOLI SUGGERITI

RELATED ARTICLES