Servizi sociali a Montorio: decisione rinviata. Il Pd chiede un progetto condiviso

Montorio. “Lo scorso mercoledì 23 dicembre si è svolta la conferenza dei sindaci. Fra i punti all’ordine del giorno si doveva votare anche il trasferimento dell’Ecad e dei servizi sociali dalla Comunità Montana al nostro Comune”, fa sapere il Partito Democratico di Montorio che puntualizza: “all’ennesima richiesta da parte degli altri primi cittadini di discutere del progetto, il sindaco Altitonante mostra pressapochismo e poche idee confuse, dando l’impressione di non conoscere il territorio e il funzionamento dei servizi sociali di 14 Comuni, di non avere contezza dell’ampiezza del territorio e soprattutto dei problemi logistici da affrontare”.

“Davanti a tale confusione alcuni sindaci, di ogni colore politico, hanno preferito rinviare l’assise in attesa di condividere un percorso comune, rinviando la decisione al 23 gennaio. Nessuna fretta quindi di assecondare le velleitarie richieste del sindaco di Montorio”.

Il Pd “aspetta ancora di vedere il progetto che porterebbe Montorio a gestire i servizi sociali, se esiste un progetto, e naturalmente la sua fattibilità. L’assessore al sociale, Francesca Di Luigi non era presente all’incontro. Chi più del titolare del doppio incarico in Comunità Montana e in Comune poteva chiarire i dubbi ai quattordici sindaci? Al prossimo incontro suggeriamo la sua presenza con un progetto di fattibilità”.