Roseto, ‘stop alle strisce blu a Natale per aiutare il commercio’

Roseto. L’ex Sindaco di Roseto degli Abruzzi, Enio Pavone, oggi Capogruppo del Movimento politico di opposizione “Roseto al Centro” chiede al primo cittadino ed all’Amministrazione di sospendere il pagamento delle strisce blu lungo la centralissima via Nazionale a Roseto in vista delle festività natalizie e dei prossimi mesi, quando partiranno i saldi, così da dare una mano al commercio cittadino, messo già fortemente in ginocchio dalla chiusura forzata imposta prima dal lockdown ed ora dalla “zona rossa”.

“Si tratta di una iniziativa già messa in campo da realtà a noi vicine e che va nella direzione di sostenere un comparto, quello del commercio, già in grande difficoltà negli ultimi mesi e che ha dovuto fare i conti che le ultime chiusure” sottolinea Enio Pavone. “Ritengo sarebbe un importante segnale di vicinanza ai nostri esercenti, anche nell’ottica di incentivare l’acquisto all’interno delle attività rosetane e che potrebbe richiamare acquirenti anche dai comuni limitrofi. La sospensione delle strisce blu, a mio avviso, dovrebbe durare almeno 2-3 mesi, così da permettere un maggiore afflusso di possibili compratori e facilitare così gli acquisti anche durante i consueti saldi”.

“Auspico che il Sindaco Di Girolamo dia ascolto a questa proposta che vuole essere solo un piccolo, ma concreto segnale di vicinanza ai nostri commercianti, con l’obiettivo di fare ripartire nelle migliori condizioni possibili un settore strategico della nostra economia cittadina. Mi auguro infine che tale proposta trovi massima condivisione all’interno del Consiglio Comunale e possa così essere messa in campo già nei prossimi giorni, in concomitanza quindi con l’avvio dello shopping natalizio. Non bisogna infatti perdere altro tempo” conclude il Capogruppo del Movimento politico di opposizione “Roseto al Centro”.