Roseto, l’attesa del Partito Democratico. Tacchetti: “Prima il programma, poi i nomi” NOSTRA INTERVISTA

Ultimo Aggiornamento: lunedì, 21 Giugno 2021 @ 12:43


Con l’ex parlamentare Tommaso Ginoble ormai sceso in campo in vista delle prossime elezioni amministrative di Roseto, con Rosaria Ciancaione pronta ad una nuova sfida elettorale sostenuta anche dal Movimento 5 Stelle, con un centro destra in alto mare e con il civico Mario Nugnes che da tempo affila le armi, il Partito Democratico rosetano ancora non scioglie i dubbi.

Dubbi che riguardano l’ipotesi di ricandidare il sindaco uscente Sabatino Di Girolamo su cui si è espresso in maniera non positiva il consigliere regionale Sandro Mariani. Il Pd di Roseto aspetta di fare la mossa giusta. Il commissario Simone Tacchetti parla di coalizione e non di candidati.

Il quadro politico in città va lentamente delineandosi, alcune pedine sono state piazzate mentre il centro sinistra entro un paio di settimana annuncerà la propria strategia. Che potrebbe prevedere anche la non ricandidatura del sindaco Di Girolamo.