Roseto, Casa Civica: ‘sul turismo siamo all’anno zero’

Roseto. “In questa strana estate 2020 si sente piu’ che mai la mancanza di una progetto turistico organico e di ampio respiro per la nostra Roseto”.

Lo ha dichiarato Mario Nugnes capogruppo di Casa Civica, spiegando che “la domanda turistica negli ultimi anni è ‘ cresciuta in tutti i comuni della costa teramana tranne che a Roseto degli Abruzzi, in cui si registra un meno 6% contro il piu’ 8 e 7 % delle vicine Giulianova e Pineto. ( Fonte Istat -sitra Report Abr.2018) È giunto il momento di interrogarci criticamente sul perché di questi dati negativi”.

“Ritengo che siano – aggiunge – almeno tre gli elementi che vanno focalizzati e su cui si deve lavorare. In primo luogo, il piu volte promesso tavolo di lavoro sul Turismo che non e’ mai partito; poi una programmazione degli eventi estivi sempre in cronico ritardo e lasciata esclusivamente alla generosità e passione di imprenditori locali e alle attività delle tante associazioni. infine, ma non da ultimo, la gestione e la promozione del sito istituzionale visitroseto.it è l’esempio perfetto della mancanza di una pianificazione strategica a lungo termine, che coinvolga le associazioni turistiche per promuovere in maniera efficace Roseto degli Abruzzi. Quando si parla di promozione turistica, la comunicazione è la base fondamentale e visitorseto.it doveva avere questa funzione, purtroppo cosi non è stato perchè le ultime due amministrazioni non sono state in grado di produrre risultati efficaci nonostante un investimento complessivo di oltre 50.000 euro!”.

”Il lavoro dei privati è lodevole- precisa Gabriella Recchiuti segretario di Casa Civica – ma è necessario il sostegno dell’amministrazione comunale per completare l’offerta e soprattutto per coinvolgere albergatori e operatori turistici. I fondi pubblici vanno spesi solo dopo un’attenta valutazione e seguendo una piano di investimenti e non polverizzando le già poche risorse con iniziative spot e fini a se stesse.’ Negli ultimi mesi Casa Civica aveva avanzato delle proposte per aiutare il settore turistico rosetano, come ad esempio la creazione di un cinema drive-in che avrebbe potuto essere un supporto innovativo al calendario estivo e adeguato all’attuale situazione Covid”.

” I nostri suggerimenti sono rimasti purtroppo inascoltati dall’amministrazione – dichiara Mattia Vittorio Narcisi – e non è stato attuato quel piano strategico per il turismo di cui Roseto aveva bisogno. Arrivati alla metà del mese di luglio la stagione estiva risulta inevitabilmente compromessa! Questa sarà un’estate spenta e del tutto inadatta ad una cittadina balneare come la nostra .”

Anche Nugnes condivide il pensiero del giovane Narcisi di Casa Civica affermando: “La necessità di tutelare la salute pubblica e di far sopravvivere il tessuto economico richiedono un importante e tempestivo intervento dell’amministrazione, che a questo punto ha davvero pochissimo tempo per porre rimedio ad una stagione già compromessa dal Covid e dalla mancanza di programmazione.

” Da mesi oramai – conclude – mi sto facendo portatore di molteplici istanze e sto gettando le basi di un nuovo progetto che presenterò a stretto giro in una conferenza stampa ad hoc, perché ritengo che il Turismo dovra’ essere centrale per il rilancio della nostra città”