Ponte sul Vomano, D’Alfonso chiede al Ministro di intervenire per sbloccare l’iter

“Il 31 dicembre 2019 è il termine ultimo per la realizzazione dell’opera del nuovo Ponte sul fiume Vomano in agro Cellino Attanasio – Castellato, onde evitare la revoca del finanziamento della Regione Abruzzo.

 

All’ormai approssimarsi di questa data, la Provincia di Teramo non ha ancora provveduto né ai successivi adempimenti prodromici all’espletamento di una nuova procedura di gara, né a formulare formale richiesta di proroga del termine anzi detto alla Regione Abruzzo” è quello che si legge in una interrogazione del Senatore Luciano D’Alfonso, indirizzata al Ministro delle infrastrutture e al Ministro della Pubblica amministrazione e che intende depositare nelle prossime ore.

 

“Contestualmente, da un lato la revoca del finanziamento che appare molto probabile, stando anche a quanto si apprende dalla stampa locale, e dall’altro la mancata realizzazione dell’opera, condurrebbero alla necessità di indagare le circostanze sviluppatesi circa la correttezza dell’operato dei vari soggetti coinvolti a tutti i livelli” – e conclude – “per questo intendo formalizzare al Ministri competenti le mie preoccupazione tramite lo strumento del sindacato ispettivo e chiedo quali azioni saranno adottate per far concludere gli iter procedurali amministrativi, necessari e prodromici, alla compiuta realizzazione dell’opera infrastrutturale del nuovo Ponte sul fiume Vomano in agro Cellino Attanasio – Castellalto? Quali provvedimenti già prefigurati saranno adottati affinché, nel prosieguo, possano essere scongiurati episodi analoghi? Quale supporto possa essere richiesto e assicurato, anche attraverso iniziative parlamentari, dalla filiera istituzionale?”