Pineto, M5s su difesa della costa: “Regione Abruzzo finalmente attore principale”

A Pineto il consiglio comunale straordinario di ieri, convocato per discutere dell’intervento di difesa della costa finanziato nel 2017 con uno stanziamento di € 950.000, si è concluso, dopo più di 5 ore, con una mozione votata all’unanimità da maggioranza e opposizione.

“In sostanza”, raccontano i consiglieri del M5s, Filippo Da Fiume e Silvia Mazzocchetti, “il comune di Pineto rimette in mano alla regione l’intero iter procedurale di realizzazione di opere rigide a mare nel tratto a nord del torrente Calvano.

I 5stelle di Pineto si ritengono soddisfatti della posizione condivisa in consiglio comunale che ha “finalmente individuato nella regione Abruzzo l’attore principale della complessa e costosa realizzazione dell’opera. Dopo anni di immobilismo e rimpalli di responsabilità, durante i quali i cittadini pinetesi hanno assistito inermi all’aggravarsi dell’erosione della costa e a ingenti danni, non senza passerelle e proclami politici privi di risultato, finalmente possiamo dire di aver individuato il nostro interlocutore nella regione Abruzzo che avrà sicuramente competenza e forza economica per proteggere quel tratto di costa ormai sfiancato dalla negligenza politica”.

“Il nostro impegno sull’intera vicenda non farà sconti a nessuno così come non ne ha fatto in questi anni all’amministrazione comunale che ha cercato di fuggire dalle proprie responsabilità”, ha concluso il M5s. “Allo stesso modo vigileremo sull’operato della Regione Abruzzo che dovrà impegnare oltre i fondi Masterplan di 950.000 euro stanziati nel 2017, anche le altre risorse promesse”.

Il capogruppo di Italia Viva Massimina Erasmi si dice soddisfatta perché “dopo ampia discussione si è riusciti finalmente a trovare la giusta intesa da parte di tutti i gruppi consigliari nell’interesse della nostra spiaggia. Adesso abbiamo un unico interlocutore con capacità di intercettare fondi e capacità di dialogo con i vari enti a qualsiasi livello, nonché una visione della costa nella sua interezza. Sindaco e giunta non devono fare altro che seguire quotidianamente i vari passaggi della Regione, come siamo certi faranno, per far realizzare prima possibile queste opere e farsi sentire fortemente se ci sono intoppi”.

Italia Viva si è “da sempre spesa per una soluzione in quella zona di Pineto ed il fatto che si è arrivati ad una posizione condivisa da tutti è molto importante per la nostra cittadina, per il nostro ambiente e per la nostra economia”.