Notaresco, la scuola riparte senza ‘telefono’

Notaresco. “Domani finalmente riprenderanno le lezioni, si tornerà sui banchi e se ancora c’è qualche incertezza e molta paura c’e anche tanto entusiasmo e tanta voglia di riprendere la tanto desiderata normalità”.

Lo ha dichiarato l’ex assessore Mariagrazia Taddei, riscontrando però alcuni problemi nell’Istituto Comprensivo di Notaresco.

“Domani riprenderanno le lezioni – precisa la consigliera comunale – e tuttavia dopo mesi di diffusione del covid e dopo settimane di attesa e di continui solleciti fatti al Comune, i plessi scolastici non solo non saranno dotati di cordless funzionanti ma la segreteria non avrà neanche i telefoni (da tempo richiesti) necessari a favorire le comunicazioni e ad evitare commistioni e contagi, infatti si apprende in mattinata, dopo l’ennesimo disguido, che il comune non ha neppure rinnovato il servizio di gestione degli apparecchi esistenti e che quindi l’intera rete di telecomunicazioni non è garantita. Domani, inizierà un nuovo anno scolastico su presupposti peggiori di quelli dell’anno appena concluso. Inutili sono gli interpelli al sindaco o all’assessore di riferimento, perchè vengono raccontate bugie ed improvvisate scuse raffazzonate ben lontane da quel tutto bene che ripetono e che vogliono far credere a parte della cittadinanza ignara”.

“Tutto bene? no niente affatto, – conclude la Taddei – tutto non va bene, c’è bisogno di organizzazione, concretezza e meno bugie”.