sabato, Gennaio 28, 2023
HomeNotizie TeramoPolitica TeramoNicola Salini nuovo amministratore Mo.Te. ma parte la protesta: "Teramo ha imposto...

Nicola Salini nuovo amministratore Mo.Te. ma parte la protesta: “Teramo ha imposto la decisione”

Nicola Salini, in passato presidente Ater Teramo e già nello staff della struttura commissariale di Giovanni Legnini, è stato eletto ieri pomeriggio nuovo amministratore unico della Mo.Te Ambiente SpA, prendendo il posto dopo nove anni di Ermanno Ruscitti.

La nomina è arrivata su proposta del sindaco di Teramo, Gianguido D’Alberto.

La decisione però scatena la protesta di Valle Castellana. “Ieri pomeriggio durante l’Assemblea per la nomina del nuovo amministratore unico della Mo.Te. Ambiente SpA si è consumata l’ennesima brutta pagina politica per la nostra provincia – dichiara il sindaco di Valle Castellana, Camillo D’Angelo – Abbiamo infatti assistito, esterrefatti, ad un “soliloquio” del sindaco di Teramo che, senza alcun contraddittorio e senza lasciare il benché minimo margine al dialogo, ha gestito totalmente i lavori non dando a nessuno degli amministratori presenti la possibilità di esprimere il proprio pensiero o portare avanti le proprie idee”.

“Sappiamo tutti perfettamente che il Comune di Teramo detiene il 49% delle quote della Mo.Te. Ambiente SpA, ma un conto è far valere il proprio peso in seno all’Assemblea, un altro è imporre unilateralmente le proprie decisioni, peraltro già prese nelle “segrete stanze”, imponendole a tutti gli altri sindaci con un laconico “prendere o lasciare”. Io rappresento un piccolo territorio che, come tanti altri, ha il diritto di far sentire la propria voce, ieri questo non mi è stato permesso, con una decisione che ci è stata imposta dal capoluogo che, tra le altre cose, non è nemmeno tra i comuni in cui la società di via Savini svolge il servizio di igiene urbana, particolare non secondario e che rende assai più grave quanto è accaduto”, precisa D’Angelo che aggiunge di non avere nulla contro il nuovo amministratore unico Nicola Salini, ma di non aver affatto gradito il metodo che ha portato alla sua scelta.

“Quanto è accaduto ieri pomeriggio non è andata giù a tanti amministratori che, al di là del colore politico, avrebbero gradito una maggiore collegialità nella scelta del nuovo amministratore unico – conclude il primo cittadino di Valle Castellana – nei prossimi giorni ragioneremo se lasciare la società, ormai ostaggio di un solo comune, ma non credo che saremo gli unici a fare queste riflessioni. Ci tengo infine a ringraziare l’Amministratore Unico uscente Ermanno Ruscitti per il grande lavoro svolto in questi anni alla guida della Mo.Te. Ambiente SpA; spiace per come è stato liquidato a causa di meri giochi politici”.

BREAKING NEWS PIU' LETTE

ARTICOLI SUGGERITI

RELATED ARTICLES